CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Inchiesta sanità, Marini: “Le mie dimissioni sono irrevocabili”. Nel Pd sale subito lo scontro interno in vista del voto

EVIDENZA Perugia Terni Politica Extra

Inchiesta sanità, Marini: “Le mie dimissioni sono irrevocabili”. Nel Pd sale subito lo scontro interno in vista del voto

Redazione politica
Condividi

Catiuscia Marini

PERUGIA – “La decisione di dimettermi è presa e non tornerò indietro nemmeno se il Consiglio regionale dovesse invitarmi a un ripensamento attraverso un voto contrario alle dimissioni”, dichiara l’ex presidente della Regione, Catiuscia Marini in un’intervista all’Ansa. “Il Consiglio regionale – ha sottolineato Marini – sarà ovviamente libero di esprimersi come meglio ritiene opportuno fare, ma le mie dimissioni sono irrevocabili”. E, intanto, nel Pd sale lo scontro con un fronte variegato che imputa al commissario regionale e deputato Walter Verini la gestione della crisi. E questo probabilmente sarà il tema dei prossimi mesi. Da oggi è il vicepresidente Fabio Paparelli, anche lui del Pd, a guidare la giunta regionale.

Amarezza Ma sempre all’Ansa Marini affida parole di fuoco sulle sue dimissioni: “Sono l’unica presidente di Regione donna del Pd. Altri presidenti del mio partito sono indagati, ma solo a me viene chiesto un gesto di responsabilità. Fermo restando che nessuno mi ha chiesto di dimettermi e che la scelta è avvenuta in totale autonomia – spiega Marini – faccio fatica a comprendere perché il segretario a me che sono donna chiede di essere responsabile, mentre non lo fa con i presidenti uomini”. L’ex presidente non nasconde la sua “amarezza”. Spiega comunque che l’idea di rassegnare le dimissioni l’aveva già maturata nella giornata di lunedì. “Chi guida le istituzioni – sottolinea – non può avere nessuna ombra e questo è un principio a cui ho sempre fatto fede. E poi dovevo sottrarmi alla gogna mediatica alla quale sono stata sottoposta, come se il fulcro di tutto fossi io e all’uso strumentale da parte della politica. Uso strumentale – conclude Marini – che considero grave”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere