CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Inchiesta sanità, chiesti altri 30 giorni di domiciliari per Bocci, Valorosi e Duca

Perugia Extra EVIDENZA2

Inchiesta sanità, chiesti altri 30 giorni di domiciliari per Bocci, Valorosi e Duca

Redazione
Condividi

La Procura della Repubblica di Perugia

PERUGIA – La Procura ha chiesto altri trenta giorni di arresti domiciliari per gli indagati Maurizio Valorosi (ex direttore amministrativo dell’azienda ospedaliera di Perugia), per l’ex dg Emilio Duca , per l’ex segretario regionale Pd, Gianpiero Bocci e per gli indagati che sono stati raggiunti dalle misure interdittive. La proroga chiesta dalla Procura riguarda sia le misure restrittive che quelle interdittive: alla base della richiesta, oltre agli accertamenti tecnici ancora in corso, ci sarebbero nuovi elementi da approfondire. La richiesta, che porta la firma dei pm Paolo Abbritti, Mario Formisano e del procuratore facente funzione Giuseppe Petrazzini è stata inoltrata al gip Valerio D’Andria che ha comunicato agli avvocati di depositare le deduzioni entro sabato. Dura la presa di posizione degli avvocati della difesa che depositeranno delle deduzioni per convincere il giudice a respingere la richiesta della Procura. A breve la decisione del giudice sulla richiesta avanzata dalla Procura.

 

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere