CARICAMENTO

Scrivi per cercare

In Umbria riscontate irregolarità nel 40% di centri scommesse e locali con slot

EVIDENZA Perugia Terni

In Umbria riscontate irregolarità nel 40% di centri scommesse e locali con slot

Redazione
Condividi
Un locale con slot machine
Un locale con slot machine

PERUGIA – Un quadro tutt’altro che rassicurante su un versante molto delicato. Sono state riscontrate irregolarità in quasi il 40 per cento dei centri scommesse o dei locali che all’interno hanno slot machine o analoghe controllate nel 2020 dagli uomini dell’Agenzia dogane e monopoli di Stato. In particolare. gli ispettori nel corso dello scorso anno, caratterizzato da molte settimane di stop per il gioco, hanno verificato 194 punti e 74 sono risultati non conformi, ossia sono risultati privi del collegamento alla rete telematica dell’Agenzia e delle autorizzazioni.

Setaccio Irregolarità riscontrate anche nelle ricevitoria del Lotto passate al setaccio nel corso dello scorso anno quando in Umbria sono state visitate 125 attività con licenza, ma in sedici casi i funzionari dello Stato hanno dovuto far scattare il verbale, ossia nell’11,3 per cento dei casi. Sotto la lente anche i titolari di rivendite di tabacchi, in particolare per quelli che hanno installato all’esterno i distributori automatici di sigarette e altri prodotti di monopolio. In questo caso, l’attenzione è stata riservata alla vendita ai minorenni dei tabacchi, ma in questo caso non risultano sanzioni, con gli ispettori dell’Agenzia che hanno controllato un terzo dei dispositivi censiti sul territorio, che sono complessivamente quasi 350.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere