CARICAMENTO

Scrivi per cercare

In 3000 a Perugia per gli Assoluti di ginnastica: vincono Galli e Iorio

Perugia Sport Altri

In 3000 a Perugia per gli Assoluti di ginnastica: vincono Galli e Iorio

Redazione sportiva
Condividi

PERUGIA – Il meglio della ginnastica artistica italiana è andato in scena al PalaEvangelisti, con i campionati italiani assoluti e di specialità. Due giorni con i grandi talenti di questo sport e chi ha accettato la sfida di andare a seguire live le  gare al palazzetto (oltre 3000 spettatori) non è rimasto deluso. Anche perchè alla fine sono stati incoronati due giovanissimi:Lorenzo Galli ed Elisa Iorio. Entrambi esordienti sulla pedana dei tricolori (addirittura la Iorio è la più giovane campionessa italiana della storia) hanno chiuso il podio All-around rispettivamente a quota 78.850 e 54.400.

 Alle spalle dell’atleta capitolino  si piazzano Marco Sarrugerio (Juventus Nova) con 78.600 e Matteo Levantesi (Nardi Juventus), terzo in classifica con 78.350. Soltanto quarto il favorito Ludovico Edalli (C.S. Aeronautica), che chiude a quota 77.650. Nella prova femminile, invece,dietro al talento della Panaro Modena ben figurano le gemelle Asia e Alice D’Amato, con i punteggi di 54.350 e 53.900, davanti a una Martina Basile (Olos Gym) ferma a quota 53.150. Tra i rientri in pedana applausi per Nicola Bartolini dopo i due anni di assenza dalle gare individuali. E per Carlotta Ferlito che, dopo i Giochi Olimpici di Rio, torna in pedana con l’esibizione a trave e sul quadrato centrale.

Trampolino. Nel Trampolino Femminile si conferma Costanza Michelini (86.875) siglando il quarto personale assoluto. Mentre nel Maschile, a sorpresa,  Stefano Luciani (Alma Juventus Fano) mette in fila lo score di 92.455 e detronizza Flavio Cannone dopo sette  anni  consecutivi di dominio.

Specialità. Asia D’Amato vince il volteggio donne, Marco Sarrugerio quello uomini;  mentre il corpo libero maschile è andato a Nicola Bartolini quello donne a Lara Mori;  Stefano Patron vince il cavallo con maniglie uomini, Giorgia Villa le parallele asimmetiche donne; Marco Lodadio vince agli anelli;  Sara Berardinelli vince alla trave; Matteo Levantesi alle parallele pari; Ludovico Edalli alla sbarra

Mondiali di Ginnastica Ritmica a Pesaro: Duranti d’oro ai cinque cerchi

Autorità. In rappresentanza del Presidente della FGI, Gherardo Tecchi, a Perugia  è intervenuto il primo giorno il vice Rosario Pitton che, in apertura alla manifestazione, ha portato i saluti del numero uno Federale impegnato a Pesaro per i Mondiali di ritmica che hanno incoronato anche la spoletina Duranti. Tecchi è giunto il giorno dopo, per le gare del criterium giovanile e le finali di specialità.  A Perugia poi  c’erano anche il vicario Valter Peroni, i Consiglieri Federali Fedele Massimo Anglani, Vittorio Massucchi e Pierluigi Miranda, accompagnati dal team Manager della GAF Massimo Contaldo, da quello della GAM Andrea Facci  e da Gianfranco Marzolla.

Occhio al Mondiale. Gli assoluti di Perugia sono stati anche un banco di prova in vista delle convocazioni per i prossimi Campionati del Mondo di Montreal (2-8 ottobre). Per sciogliere le ultime riserve, I DTN Casella e Cocciaro avranno ancora a disposizione la finale di serie A ad Eboli del 15-16 settembre. Prova importante anche nel trampolino in previsione della rassegna iridata di Sofia, in scena a novembre in Bulgaria.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere