CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Imprese, Cucinelli ‘spiega’ il valore dell’artigianato in Giappone

Cronaca e Attualità

Imprese, Cucinelli ‘spiega’ il valore dell’artigianato in Giappone

Redazione economia
Condividi

Brunetto Cucinelli durante la visita a Tokyo

PERUGIA – Brunello Cucinelli ospite d’onore al Senday Symposium on future revitalization, iniziativa promossa dalla Federazione Tohoku nella medesima regione colpita dallo tsunami del 2011. L’imprenditore umbro – informa una nota della casa di moda – ha raccontato l’esperienza di aver fondato un’azienda su basi etiche, impostando il lavoro sul rispetto dell’essere umano e sulla valorizzazione del territorio. Proprio questi valori e la storia di Brunello Cucinelli sono stati presi come esempio e testimonianza di come il territorio recuperato possa offrire nuove opportunità e occupazioni se le persone, soprattutto i giovani, si impegnano nel recupero dei lavori artigianali che sono l’anima e le radici delle loro terre.

Dramma Dopo il violento tsunami del 2011 la regione del Tohoku ha visto spostarsi gran parte della popolazione dalle zone distrutte verso le aree metropolitane – spiega il comunicato – ed è drasticamente diminuita la forza lavoro delle aziende agricole, industriali e manifatturiere. L’esempio di Cucinelli viene definito «ispirante e significativo».

Intuizione Il progetto è partito nel marzo 2015 con l’invito rivolto a giovani studenti giapponesi provenienti dall’area del Tohoku a visitare Solomeo, borgo medievale e cuore di tutta l’attività del Gruppo Cucinelli. In quella circostanza gli studenti nipponici hanno anche partecipato ai corsi della Scuola di Arti e Mestieri. In questa scuola fondata nel 2013 – prosegue la nota – i giovani hanno avuto l’occasione di apprendere i fondamenti umanistici e i principi dell’artigianalità e del lavoro ‘fatto a mano’. Oggi si sono fatti portavoce di questa esperienza raccontando dell’importanza di imparare un mestiere artigianale per ripopolare queste zone. La visita di Cucinelli in Giappone prosegue con un ricevimento organizzato dall’ambasciatore Domenico Giorgi presso l’Ambasciata d’Italia a Tokyo, nell’ambito del programma delle commemorazioni per i 150 anni di relazioni diplomatiche tra Italia e Giappone. Il Flagship store di Ginza è il secondo nel mondo in ordine di grandezza tra le boutique del gruppo imprenditoriale e in questi giorni festeggia il suo primo anniversario.