CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Ilserv Terni, Gap e sindacati tornano al tavolo per cercare di riappiccicare i pezzi

Economia ed Imprese

Ilserv Terni, Gap e sindacati tornano al tavolo per cercare di riappiccicare i pezzi

Andrea Giuli
Condividi

TERNI – Domattina alle 9.30, presso la sede di Confindustria Terni, si guarderanno – come si suol dire – negli occhi. E dovrà uscirci, presumibilmente, una decisione definitiva. Dunque, tra poche ore torneranno al tavolo i rappresentanti della Gap di Bergamo, la ditta che si è aggiudicata, dal primo ottobre prossimo, la gestione del parco rottami dell’Ast, storicamente condotto dalla Harsco-Ilserv (la società partecipata più grande del pianeta Ast), i segretari sindacali dei metalmeccanici e le rsu di Ilserv. Obiettivo – perlomeno quello dei sindacati – tentare di modificare in poco in meglio l’accordo già sottoscritto tra le parti e che era stato bocciato in tutte le recenti assemblee dai lavoratori, poiché ritenuto eccessivamente penalizzante dal punto di vista economico e delle garanzie, pur salvando il posto di lavoro della quasi totalità degli addetti Ilserv al parco rottami (circa 70 unità).

Si torna faticosamente a trattare, dopo che, nella riunione di ieri, i rappresentanti della Harsco-Ilserv hanno accettato di soprassedere momentaneamente nel dettagliare le modalità della procedura di mobilità per tutti i lavoratori coinvolti (procedura già avviata dopo la bocciatura dell’intesa), proprio in attesa del confronto di domattina che la Gap ha accettato di fare. Non solo. Si torna faticosamente al tavolo con, sopra di esso, la famosa lettera di oltre 40 maestranze del parco rottami – quindi, più della metà – con la quale gli stessi chiedono apertamente a tutti i protagonisti della vicenda una più realistica e costruttiva riflessione che possa portare, in poche parole, a raccapezzare per i capelli l’accordo saltato. E, di conseguenza, cercare di evitare la mobilità per tutti e 70 i laboratori interessati. Una impresa che, allo stato dei fatti, non pare esattamente una passeggiata di salute.

Tags:
Andrea Giuli
Andrea Giuli

Redattore

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere