CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Terni, Molteni: “Serve più sicurezza e legalità, in città e nelle scuole”

Cronaca e Attualità Terni Extra

Terni, Molteni: “Serve più sicurezza e legalità, in città e nelle scuole”

Redazione politica
Condividi

TERNI – Doppio appuntamento a Terni per il sottosegretario al ministro dell’Interno, l’onorevole Nicola Molteni. L’esponente leghista, braccio destro di Salvini, ieri ha incontrato il Prefetto Paolo De Biagi,  i vertici provinciali delle Forze dell’Ordine e del Corpo dei Vigili del Fuoco, il presidente della Provincia, il sindaco di Terni e un rappresentante del Comune di Orvieto. Nel corso dell’incontro sono state affrontate, in modo non formale, tematiche di specifico interesse per il territorio, con particolare riguardo all’andamento della situazione locale dell’economia, della sicurezza pubblica e dell’immigrazione. L’incontro è stato utile per i rappresentanti delle istituzioni locali che hanno illustrato al sottosegretario le esigenze del territorio e le principali problematiche emergenti.

Potenziamento Molteni ha annunciato che oltre al potenziamento già avvenuto di 40 uomini, le province di Terni e Perugia avranno ancora più uomini. La Questura di Terni ne avrà in particolare  nell’ambito del piano di riorganizzazione di questure e commissariati in tutta Italia. Riferendosi poi alla situazione del Comune di Terni, il sottosegretario  ha detto di essere consapevole “delle difficoltà che il sindaco Latini ha ereditato” e ha annunciato “un potenziamento degli organici della polizia locale”. Reati di particolare gravità. Riferimento poi al delitto Raggi. Molteni ha confermato  la proposta di legge che  prevede “l’inapplicabilità dell’abbreviato per chi commette reati di particolare atrocità, di particolare allarme sociale, di reati infamanti. Per costoro non ci saranno sconti di pena che possono arrivare fino a un terzo. Chi sbaglia paga, la pena se la fa tutta e in carcere.”

Molteni ha annunciato anche “uno stanziamento di risorse per il fondo vittime reati intenzionali e violenti, il fondo è stato raddoppiato perché i famigliari devono accedere a un risarcimento che non sia un’elemosina di Stato. I risarcimenti devono essere giusti ed equi e soprattutto rapportati alla gravità del reato commesso.”

Incontro. Stamattina, Molteni ha preso parte insieme agli studenti delle scuole  medie Nucula e De Filis, degli istituti superiori Itis, Ipsia, alberghiero e dei licei Tacito e Angeloni.  al convegno sulle dipendenze, in particolare quelle da droga e alcool. “I4 School”. Presenti oltre a Molteni e al sindaco Latini, il Questore Messineo e l’assessore alla scuola Valeria Alessandrini, oltre alla criminologa Roberta Bruzzone e al   vice capo dipartimento pubblica sicurezza, Alessandra Guidi

“Questa importante iniziativa che sta assumendo rilevanza nazionale – ha dichiarato l’assessore Valeria Alessandrini – costituisce un primo ponte tra la comunità scolastica e civile con le istituzioni così da favorire la realizzazione di una rete per sviluppare delle buone prassi in tema di sicurezza nell’ambito delle comunità scolastiche e, per il loro tramite, favorire l’implementazione di un sistema di sicurezza partecipata nella città di Terni. Tra le tematiche scelte ed affrontate con questo progetto abbiamo scelto anche di focalizzarci su bullismo e cyberbullismo; sulle forme di violenza contro le ‘vittime vulnerabili’, in particolare donne e minori”.

 

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere