CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Il sindaco Di Girolamo ferma il termovalorizzatore Terni Biomassa

Cronaca e Attualità

Il sindaco Di Girolamo ferma il termovalorizzatore Terni Biomassa

Andrea Giuli
Condividi

TERNI – Nella serata di ieri, il sindaco Leopoldo Di Girolamo, ha firmato un’ordinanza per sospendere temporaneamente l’attività del termovalorizzatore Terni Biomassa di Maratta, ora di proprietà della società Tozzi. Con ogni probabilità la decisione di stoppare le attività dell’impianto – già da tempo sotto osservazione e oggetto di una pesante diffida da parte della Regione – si deve soprattutto all’ultimo, recente rapporto dei carabinieri del Noe di Perugia e dell’Arpa che hanno, dopo attente analisi e rilevazioni, certificato una serie di non trascurabili irregolarità rispetto al Testo unico ambientale, riguardanti procedure di scarico nel fiume Nera, tonnellaggi non rispettati per lo smaltimento dei materiali trattati ed emissioni in atmosfera non a norma. Una indagine che è costata alla proprietà del termovalorizzatore (che nel frattempo aveva richiesto alle autorità competenti delle autorizzazioni integrative) una lunga serie di prescrizioni e varie sanzioni. L’iniziativa del sindaco e’ stata anche sollecitata dai competenti uffici dell’Asl. Ora, la società ravennate dovrà ottemperare alle prescrizioni e inviare una relazione nei tempi previsti agli organismi deputati. Per ora, dunque, uno dei due “inceneritori” ancora attivi a Maratta, si spegne.

 

Tags:
Andrea Giuli
Andrea Giuli

Redattore

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere