CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Il sindacato lancia il grido d’aiuto: “Ricoverato in Canada, aiutateci a riportare a casa lui e la moglie”

Perugia Cronaca e Attualità

Il sindacato lancia il grido d’aiuto: “Ricoverato in Canada, aiutateci a riportare a casa lui e la moglie”

Redazione
Condividi
Una corsia di ospedale
Una corsia di ospedale
PERUGIA – Si è messa in moto la macchina della solidarietà per aiutare e riportare in Italia una coppia di coniugi umbri, iscritti e militanti Cgil, residenti a Perugia. Mentre erano in vacanza nell’isola di Cuba – spiega il sindacato – l’uomo è stato vittima di una caduta accidentale che gli ha procurato la frattura dell’anca. Operato d’urgenza all’Avana è stato in grado di rimettersi in viaggio verso Madrid il 12 dicembre, ma durante il volo alcune serie complicazioni al suo stato di salute hanno costretto il capitano a un atterraggio di emergenza, in Canada. Qui è stato ricoverato e sottoposto a nuove cure che stanno migliorando la sua condizione. “Tuttavia – riferisce Filippo Ciavaglia, segretario generale della Cgil di Perugia – la coppia umbra ha dovuto sostenere spese molto consistenti per affrontare l’emergenza, a oggi circa 15 mila euro. Spese che solo in un secondo momento, si spera, saranno coperte dall’assicurazione”. La Cgil di Perugia si è dunque attivata, chiedendo il coinvolgimento delle istituzioni regionali e nazionali, che a loro volta hanno interessato il consolato italiano in Canada, con l’obiettivo di garantire un celere rientro dei due in Italia.