CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Il Perugia pronto a sfidare l’Imolese, Caserta: “Voglio ritrovare la cattiveria che ci è mancata”

Calcio Sport

Il Perugia pronto a sfidare l’Imolese, Caserta: “Voglio ritrovare la cattiveria che ci è mancata”

Redazione sportiva
Condividi

PERUGIA – Il Perugia è pronto a sfidare al Curi l’Imolese alle 17.30. Fabio Caserta, tecnico del Grifo, commenta il momento dei biancorossi: “Nelle ultime partite ci è mancata la cattiveria la stanchezza in alcuni match può essere normale, soprattutto quando tra Covid ed infortuni abbiamo avuto diverse assenze. La prestazione è sempre stata positiva. La condizione fisica c’è e la squadra durante la settimana lavora benissimo”.

Parlando dell’avversario dice: ” L’Imolese potrebbe attenderci e ripartire o venire a giocare a viso aperto. Non possiamo saperlo e dobbiamo essere pronti ad ogni situazione, trovando negli interpreti e nel modulo la soluzione. Sicuramente proveranno a fare il risultato. Un problema potrebbe essere il clima, il campo pesante, ma ciò non deve rappresentare un alibi. Affronteremo un avversario difficile, con la volontà di fare risultato al di là di quella che sarà la prestazione”. Sugli indisponibili: “Non ci saranno Negro, Favalli e Lunghi che non mi sento di rischiare ma è recuperato. Spero che nelle prossime ventiquattro ore non ci siano altre cattive notizie”

E su qualche difficoltà del momento: “Se trovi un avversario che si chiude con tutti gli uomini ed attende dietro la linea della palla, nessuno ha vita facile. Per le nostre caratteristiche, la qualità tecnica e nell’ uno contro uno, ci troviamo meglio contro un avversario che gioca a viso aperto”.

Infine, un pensiero sul futuro: “Tranne qualche partita, eccetto Mantova, la squadra ha sempre risposto bene fisicamente. In alcuni reparti siamo stati costretti a giocare con gli stessi uomini tre gare in sette giorni. Ma al di là di questo mi interessa il lavoro settimanale perchè è questo che viene condizionato dalla domenica. Ora occorre vincere perchè si gioca in casa, non penso alle partite prima della sosta”.
 

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere