CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Il Perugia finalmente si sblocca, Melchiorri stende il Venezia

Calcio Perugia Sport Extra EVIDENZA2 Città

Il Perugia finalmente si sblocca, Melchiorri stende il Venezia

Alessandro Minestrini
Condividi

PERUGIA-VENEZIA 1-0

PERUGIA (3-5-2): Gabriel, Verre (23′ st Moscati), Bianco (43′ pt Kouan), Mustacchio (44′ st El Yamiq), Vido, Melchiorri, Ngawa, Cremonesi, Dragomir, Falasco, Gyomber. A disp.: Leali, Perilli, Felicioli, Mazzocchi, Sgarbi, Ranocchia, Bordin, Bianchimano, Moscati, Terrani. All. Rubinacci

VENEZIA (3-5-2): Vicario, Bruscagin, Domizzi, Zigoni, Modolo (1′ st Andelkovic), Segre (40′ st Marsura), Di Marioni, Schiavone, Falzerano, Garofalo, Zampano (10′ st Litteri). A disp.: Facchin, Lezzerini, Coppolaro, Bentivoglio, Suciu, Fabiano, Cernuto, Citro, Litteri, Vrioni. All. Vecchi

ARBITRO: Di Martino della sezione di Teramo (Dei Giudici – Macaddino)

RETI: 8′ st Melchiorri

NOTE: 1.373 paganti per un totale di 6.883 spettatori. Ammonito Bianco, Vido, Modolo, Gyomber. Espulso Andelkovic per doppia ammonizione

PERUGIA – Sabato sprint per il Perugia, che finalmente torna alla vittoria. A venire espugnato dal Curi è stato il Venezia, che è capitolato per 1-0. Nulla da recriminare ai biancorossi (oggi guidata da un ottimo Rubinacci, al posto di Nesta in questo turno causa squalifica del tecnico biancorosso), ma ancora c’è da migliorare in alcuni frangenti. Un successo che ridà fiducia al Grifo, a digiuno da troppo tempo e finalmente tornato trionfante. Tre ottimi punti.

Primo tempo Passano una manciata di minuti dal calcio d’inizio ed è già corner per il Venezia. La difesa perugina si scorda di Zampano, che manda alle stelle la sua conclusione. Un giro di lancette più tardi, un tentativo da fuori di Verre viene catturato con facilità da Vicario. Al 9′ ancora Perugia e in questo frangente l’estremo ospite devia in corner il tiro di Vido. Sugli sviluppi del tiro dalla bandierina, nessun problema per i difensori veneziani. Nel quarto d’ora successivo i grifoni provano a spingere ma i lagunari fanno muro e riescono a neutralizzare ogni tentativo di incursione. Al 26′ Vido e Dragomir non azzeccano la manovra e l’azione si conclude in un nulla di fatto. Doppia prodezza che vede protagonista Gabriel al 27, prima su Di Mariano e poi su Zigoni. I biancorossi cambiano quindi marcia, ma Bianco e Mustacchio tirano con troppa potenza mandando troppo in alto la sfera. Vido, al 35′, fa lo slalom fra gli avversari. Il pallone va oltre il portiere lagunare e Bruscagin spazza via l’insidia. Al 42′ Vido simula in area e viene sanzionato col giallo. Al 44′ Bianco è costretto a lasciare il terreno di gioco causa infortunio e passa la mano a Kouan. Due i minuti di recupero concessi, al termine dei quali le formazioni vanno negli spogliatoi sullo 0-0.

Secondo tempo Gli uomini sul terreno di gioco restano gli stessi del primo tempo. Al 5′ Melchiorri tira verso la porta avversaria e la sfera sfiora il palo. Al 7′ il Venezia prova il contropiede ma riesce a ottenere solo un calcio d’angolo. All’8′ il risultato si sblocca in favore dei biancorossi. Assist di Mustacchio, Melchiorri calcia al volo e il pallone termina sull’angolino basso della porta di Vicario. Al 10′, nel Venezia, Litteri prende il posto di Zampano. Il Perugia difende bene il risultato, ma pecca parecchio in attacco. Al 23′, da un tiro dalla bandierina, Litteri incorna e manda alta la palla. Rubinacci, quando scocca il 25′, fa avvicendare Verre con Moscati. Al 34′ punizione per il Perugia. In area si crea una  mischia e l’arbitro fischia fallo in attacco. Andelkovic al 35′ atterra Vido e deve lasciare il terreno di gioco, causa doppia ammonizione. Al 36′ Mustacchio svirgola il tiro che poteva regalare ai suoi la gioia del raddoppio. Un gol mangiato tira l’altro e al 38′, Dragomir stecca clamorosamente davanti alla porta dei veneti. Al 43′ il Venezia sfiora il pari con un lancio da fuori area di Di Mariano che bacia il palo. Al 44′ ancora Melchiorri, che spedisce in curva un’occasione d’oro. Nulla da segnalare nei 4′ di recupero, solo la gioia liberatoria dei padroni di casa.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere