CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Il padrone lo crede in giardino e lui prende il treno: la commovente storia del cagnolino Nocchia

Perugia Cronaca e Attualità

Il padrone lo crede in giardino e lui prende il treno: la commovente storia del cagnolino Nocchia

Redazione
Condividi
Nocchia
Nocchia

PERUGIA – Il proprietario credeva fosse in giardino ma invece era su un tremo. Protagonista dell’avventura è un cagnolino meticcio di nome Nocchia. L’animale è uscito e si è diretto alla stazione ferroviaria di Terni e qui è salito su un treno regionale diretto a Perugia. Una volta arrivato alla stazione di Foligno, il cagnolino è sceso dal vagone e, dopo aver girovagato un po’, si è presentato davanti agli uffici della polizia ferroviaria aspettando il momento propizio in cui la porta di ingresso si aprisse per poter entrare. Gli agenti si sono trovati questo cagnolino in ufficio che, senza star fermo un attimo, passava da un agente all’altro, scodinzolando, per strappare qualche attenzione.

Recupero I poliziotti, dopo averlo rifocillato, si sono attivati allertando il servizio di polizia veterinaria, i cui operatori, grazie alla lettura del microchip sottopelle, sono riusciti a risalire ai proprietari. Una volta contattato, il padrone non poteva crederci che il suo Nocchia fosse arrivato da solo fino a lì. Allora è potuto andare a recuperarlo e riportarlo a casa.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere