CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Il mondo della cultura piange la scomparsa del giornalista e pedagogista Lanfranco Rosati

Perugia Cultura e Spettacolo Alta Umbria

Il mondo della cultura piange la scomparsa del giornalista e pedagogista Lanfranco Rosati

Redazione cultura
Condividi
Lanfranco Rosati
Lanfranco Rosati
PERUGIA – Si è spento all’età di 82 anni, Lanfranco Rosati, giornalista e pedagogista, figura di rilievo in ambito regionale e nazionale, eugubino di origine che ha vissuto a Città di Castello. Numerosi sono i messaggi di cordoglio espressi, appresa la notizia del suo decesso, dal sindaco di Città di Castello Luciano BAcchetta ai giornalisti tifernati, al parlamentare Walter Verini ed altri. Lanfranco Rosati, eugubino di nascita nel gennaio del 1938, presto trasferitosi a Città di Castello per ragioni di lavoro del padre, ha cominciato il percorso di ricerca della sua lunga carriera accademica alla fine degli anni ’60, nella Facoltà di Magistero dell’Università degli studi di Siena sede di Arezzo, sotto la guida di Mario Mencarelli, noto soprattutto per le sue ricerche sull’educazione permanente. Dal 1995 professore ordinario di Didattica generale nella cacoltà di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi di Perugia, poi rettore Magnifico dell’Università e-Campus dalla sua fondazione e commendatore dell’Ordine al merito della Repubblica italiana. È stato delegato italiano al Consiglio di Europa dal 1972 al 1975. Ha pubblicato un centinaio di volumi e saggi, alcuni dei quali tradotti in lingua straniera. Giornalista pubblicista per La Nazione di Firenze dal 1965 al 1980, ha collaborato con Il Messaggero e con il Corriere della Sera

 

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere