CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Il Memorial Mancini va al Gubbio: decide Tavernelli, Ternana ko 2-1

Calcio Alta Umbria Sport

Il Memorial Mancini va al Gubbio: decide Tavernelli, Ternana ko 2-1

Redazione sportiva
Condividi

GUBBIO (4-3-3): Ravaglia (1’st Zanellati); Munoz (23’pt Tofanari, 26’st Lakhti), Ricci (15’st Conti A.), Filippini (1’st Maini), Konate (31’st Bacchetti); Malaccari (30’st Conti M.), Sbaffo, Bacchetti (1’st Battista); Tavernelli (1’st Zanoni), Cesaretti (39’st Tavernelli), De Silvestro (20’st Meli). A disp:  Di Cato All. Guidi
TERNANA (4-3-3): Tozzo (6’st Vitali); Parodi (19’st Suagher), Russo (19’st Proietti), Mucciante, Mammarella (6’st Sini); Argento (19’st Defendi), Palumbo (19’st Nesta), Salzano (1’st Furlan); Marilungo (36’st Onesti), Vantaggiato (19’st Ferrante), Niosi (6’st Boateng). A disp:   Mennini. All. Gallo
Arbitro.: Zucchetti di Foligno
Marcatori: 8’pt Cesaretti (G), 15’sArgento (T), 48’st Lakhti (G)
Note: spettatori 1000 circa, dei quali 70 circa da Terni. Recupero 1 ‘pt., 3’st

GUBBIO – Il Gubbio vince il Memorial Mancini, intitolato alla memoria del compianto direttore sportivo scomparso nel 1991: 2-1 alla Ternana di Fabio Gallo, con rete decisiva all’ultimo secondo.

Nuovi arrivi del Gubbio. In panchina i due nuovi arrivati in casa Gubbio, entrambi dalla Fiorentina: Erald Lakti, centrocampista utilizzabile anche da terzino destro, nato a Prato il 6 Gennaio 2000 e Marco Meli centrocampista offensivo utilizzabile anche da esterno d’attacco nato a Pontedera il 2 Febbraio 2000.

Le scelte. Gallo cambia molto: in campo dall’inizio il 2001 Gioacchino Niosi, direttamente dalla Berretti, oltre a Paghera. C’è Palumbo, che ha avuto il nulla osta della Sampdoria per giocare, in campo insieme Vantaggiato e Marilungo. Assenti Iannarilli (si è allenato in maniera differenziata ed è in tribuna), oltre a Paghera, oltre come sempre a Viola. Esordio fra i professionisti per il fischietto spoletino Luca Zucchetti

Primo tempo. Pronti via e le squadre vanno sull’1-1. Segna prima il Gubbio: Sbaffo lancia Malaccari che libera Cesaretti in corsa. Difesa rossoverde disattenta e gol di piatto. La Ternana reagisce e pareggia al 15′, con un’azione nel segno dei giovanissimi: Niosi sfrutta un errore in difesa di Konatè e  lancia in contropiede Argento che incrocia e di destro batte Ravaglia. Poi due legni rossoverdi, prima il palo di Russo di testa su corner di Mamarella e poi la traversa di Argento.

Secondo tempo. Nella ripresa, cambi a parte, succede pochissimo. Al 13′ occasione dalla distanza per Marilungo, ci arriva Ravaglia, mentre poco dopo Vantaggiato va vicinissimo al gol ma sbaglia da distanza ravvicinata, con la palla che va in corner. Poi le Fere calano e il Gubbio si vede ancora, anche per colpa di un Mucciante in difficoltà che dopo una conclusione di Battista tocca duro Cesaretti, coi locali che reclamano i rigori. Lo stesso Cesaretti sfiora ancora il gol al 38′. Nel recupero, bella giocata di Ferrante parata da Zanellati, poi il Gubbio segna il gol partita con Tavernelli che servito da Lakhti, sottoporta sfrutta l’errore della difesa rossoverde.