CARICAMENTO

Scrivi per cercare

“Il Maestro”: Favilla racconta Viciani, che portò la Ternana nella storia

Calcio Sport

“Il Maestro”: Favilla racconta Viciani, che portò la Ternana nella storia

Emanuele Lombardini
Condividi

TERNI – Una platea gremita di ex giocatori, molti proprio da lui lanciati, ma anche di esponenti del mondo dello sport, con in prima fila il delegato provinciale del Coni Francesco Tiberi, figlio di Gianfranco che di quegli anni fu il presidente, la Ternana di oggi,  col vice presidente Tagliavento e l’addetto stampa Modestino, il centro di Coordinamento Club, l’assessore allo sport Proietti e tanti tifosi. La sala della Fondazione Aiutiamoli a Vivere era gremita per la presentazione de “Il Maestro”, il libro scritto dal giornalista, docente ed allenatore Alberto Favilla che racconta la storia di Corrado Viciani, l’allenatore della storica serie A rossoverde. Presente anche Renzo Ulivieri, ex allenatore delle Fere e presidente dell’Assoallenatori, che del libro ha scritto la prefazione con Arrigo Sacchi, la famiglia del tecnico e il sindaco di Castiglion Fiorentino, città di origine di Viciani, Mario Agnelli.

Un libro intenso, che scivola sul filo dei ricordi, con episodi anche inediti e che consentono di ripercorrere la storia dell’uomo che è stato uno dei primi innovatori del calcio italiano, col suo ‘gioco corto “Fu antesignano del calcio spettacolo del Barcellona e anche di quello degli olandesi – spiega Ulivieri – A Coverciano Corrado Viciani è ancora materia di studio. Quando parlano di tiki-taka, del calcio spagnolo e sudamericano, io dico che il ‘gioco corto’ l’ho conosciuto tanti anni fa avendo allenato la Ternana. Anche se sono arrivato dopo qualche anno rispetto a Viciani quella traccia era rimasta”: Fu un precursore – ha sottolineato Ulivieri -, una grande novità per quel tempo”. Per questo – ha aggiunto – “è stato sottovalutato in qualche momento, perché era troppo avanti”.

Favilla spiega che “Il racconto parte dall’uomo Viciani, figlio dell’Italia coloniale, visto che i genitori emigrarono in Libia dove lui è nato. Nel suo calcio semplice elementare, c’era tutta l’umiltà della provincia. Non è un manuale calcistico, ma un racconto del gioco di Viciani e non solo attraverso le testimonianze di chi ha collaborato con lui e dei suoi giocatori”.

Emanuele Lombardini
Emanuele Lombardini

Giornalista, cittadino d'Europa

  • 1