CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Il M5s si mobilita, tour nelle piazze per spiegare quello che ha fatto

Perugia Terni Politica

Il M5s si mobilita, tour nelle piazze per spiegare quello che ha fatto

Redazione politica
Condividi

Un momento della conferenza stampa

PERUGIA – In Umbria “sono 45.000 le persone che avranno diritto al reddito di cittadinanza” e “circa 600 quelle che hanno presentato domanda per quota 100”: sono solo due delle misure che saranno “raccontate” in otto città della regione durante un tour in camper che il Movimento 5 stelle ha organizzato da giovedì 21 a domenica 24 febbraio. Perugia, Terni, Foligno, Gubbio, Gualdo Tadino, Orvieto, Castiglione del Lago e Bastia Umbra i luoghi del tour che toccherà comunque anche altre città limitrofe a queste. L’iniziativa – “Se lo diciamo lo facciamo” è il nome della campagna – è stata presentata sabato mattina a Perugia nella sala Partecipazione di Palazzo Cesaroni durante una conferenza del Gruppo consiliare regionale del M5s per analizzare gli effetti sull’ Umbria e sull’ Italia del reddito di cittadinanza, quota 100 e delle altre misure della manovra finanziaria.

Momento Oltre ai consiglieri regionali Maria Grazia Carbonari e Andrea Liberati, sono intervenuti anche la deputata Tiziana Ciprini e Laura Agea, capo delegazione M5s al Parlamento europeo. “Sarà un momento importante per il Movimento – hanno sottolineato – perché staremo in mezzo alla gente per raccontare ciò che è stato fatto in pochi mesi di governo con delle misure che sono un orgoglio per il nostro Paese e che sono state adottate perché istanze sentite da parte dei cittadini”. Durante queste tappe umbre, oltre che di reddito di cittadinanza e quota 100, il M5s parlerà di: tassa del 15% per le piccole imprese, daspo ai corrotti, addio air force Renzi, taglio pensioni d’ oro, risarciti i truffati dalla banche, lo Stato paga i debiti, stop pubblicità gioco d’ azzardo, tagli ai vitalizi. Un tour – è stato infine spiegato – è stato deciso “a prescindere dalle imminenti elezioni perché ideato come strumento informativo e divulgativo per allontanare le fake news che precipitano su di noi”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere