CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Il Perugia ritrova il ‘gusto’ del rigore, col Cittadella finisce 1-1

Calcio Perugia Sport Extra EVIDENZA2 Città

Il Perugia ritrova il ‘gusto’ del rigore, col Cittadella finisce 1-1

Alessandro Minestrini
Condividi

L'esultanza di Di Carmine dopo la trasformazione del rigore che ha sancito l'1-1 (foto Roberto Settonce)

CITTADELLA: Alfonso, Salvi, Benedetti, Iori, Valzania, Litteri (40′ st Arrighini), Chiaretti (29′ st Iunco), Varner, Bartolomei, Pelagatti, Vido (19′ st Kouame). A disp.: Paleari, Scaglia, Schenetti, Pedrelli, Pasa, Pascali. All. Venturato

PERUGIA: Brignoli, Fazzi, Gnahorè, Monaco, Mustacchio (29′ st Nicastro), Di Carmine, Dezi (30′ pt Acampora), Volta, Terrani (15′ st Guberti), Di Chiara, Brighi. A disp.: Elezaj, Ricci, Dossena, Belmonte, Forte. All. Bucchi

ARBITRO: Antonio Rapuano di Rimini (Rossi – Intagliata)

RETI: 14′ pt Litteri, 6′ st Di Carmine

NOTE: Ammoniti Alfonso, Varnier, Acampora, Pelagatti, Litteri, Valzania, Di Carmine

CITTADELLA – Termina in parità il confronto al Tombolato fra il Cittadella e il Perugia. Partita lontanissima dalla prestazione pirotecnica di sabato scorso al Partenio. Gli uomini di Bucchi sono apparsi meno brillanti e molto più sciuponi. Ottima prestazione da parte di Brignoli. L’estremo difensore dei grifoni può essere considerato il vero e proprio uomo partita, autore di prodezze eccellenti che hanno consentito alla squadra di casa di neutralizzare la maggior parte delle incursioni degli uomini di Venturato.

Un momento di Cittadella-Perugia (foto Roberto Settonce)

Un momento di Cittadella-Perugia (foto Roberto Settonce)

La cronaca Come ad Avellino, Bucchi opta per il 3-4-2-1. La prima occasione è del Cittadella. Mustacchio compie fallo su Chiaretti e concede una punizione per i padroni di casa. E’ Bartolomei a batterla. Il suo destro è pericoloso, Brignoli però risponde prontamente. Al 10′ per il Perugia ci prova Gnahorè, ma la sua conclusione viene ribattuta da un difensore amaranto. Padovani in vataggio al 14′. Chiaretti serve in area Litteri. La difesa perugina non può far nulla e la sfera finisce nell’angolino basso alla sinistra di Brignoli. Al 26′ i veneti partono in contropiede. La sfera finisce ancora sui piedi di Chiaretti, da solo davanti alla porta umbra. Occasione per il Perugia al 35′. Pochi istanti più tardi, per colpa di un problema al ginocchio Dezi è costretto ad abbandonare il terreno di gioco. Al suo posto, Bucchi mette dentro Acampora. Mustacchio crossa dentro l’area per Di Carmine. L’incornata ha tutti i requisiti per trasformarsi in gol, ma la palla viene spazzata in rimessa laterale. Dopo 2′ di recupero, il direttore di gara manda tutti al riposo.

Ripresa Al 1′ della ripresa, Di Carmine viene servito perfettamente in area. Il numero 10 perugino tenta il colpo di tacco e la sfera finisce fra le mani di Alfonso. Al 4′ Pelagatti atterra in area Terrani. L’arbitro indica il dischetto e dopo un digiuno lungo 57 giornate, i biancorossi ritrovano la gioia di avere un penalty in proprio favore. Il tiro centralissimo di Di Carmine entra in porta ed è di nuovo parità. Secondo cambio per Bucchi al 15: esce Terrani (non proprio in partita oggi) ed entra Guberti. Al 16′ nuovo spauracchio per gli ospiti con un bel destro di Bartolomei. Brignoli, c’è. Prima sostituzione per il Cittadella al 19: furi Vido, dentro Kouame. Proprio il giovane ivoriano, si rende protagonista di due belle palle gol. La prima viene annullata da un provvidenziale intervento di Brignoli, la seconda si spegne sui cartelloni pubblicitari. Al 28′ ultimo cambio per il Perugia; Nicastro prende il posto di Mustacchio. Nel Cittadella, fuori Chiaretti e dentro Iunco. Al 38′ nuovo squillo dei grifoni. Gnahorè crossa per Monaco che colpisce di testa. La sua incornata sfiora la traversa e viene salvata in angolo da Alfonso. Terza e ultima sostituzione per i padroni di casa al 40, con Arrighini che prende il posto di Lietteri. Il 26enne pisano, appena entrato tenta il raddoppio, ma Brignoli sventa l’agguato. 

Le parole di Bucchi “Abbiamo sofferto molto per 20′ abbondanti nella ripresa – ha dichiarato il tecnico biancorosso nel post gara – nel primo tempo abbiamo lasciato poco agli avversari e creato abbastanza. Dopo il gol del pareggio, abbiamo risentito molto il ritorno del Cittadella. Non sono contento della prestazione di oggi, però mi tengo stretto il punto che oggi abbiamo conquistato”. Queste le sue parole sul rigore: “Non ho mai commentato quando erano contro, quindi non mi espongo neanche oggi che lo abbiamo avuto a favore”. Sugli episodi il mister ha detto: “Mi rimetto alla buona fede degli arbitri. Preferisco commentare le cose che non sono andate bene nella mia squadra, che oggi sono state tantissime”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere