domenica 10 Dicembre 2023 - 01:27
16.4 C
Rome

Regione Umbria - SANITagile

- Pubblicità -spot_img

Il governo ha sbloccato i fondi per il terremoto che ha colpito l’Alto Tevere

Lo ha annunciato il Comune di Umbertide, spiegando che comprendono anche il contributo di autonoma sistemazione

ROMA  – Il ministero dell’Economia e Finanze ha sbloccato i fondi per l’emergenza terremoto in Alto Tevere, 3 milioni e 750 mila euro. Lo ha annunciato il Comune di Umbertide, spiegando che comprendono anche il contributo di autonoma sistemazione. L’amministrazione ha spiegato in una nota di essersi già attivata per “l’erogazione materiale dei fondi”. Altra questione concernente i colpiti dal sisma riguarda la tassa rifiuti Tari per la quale in questi giorni sono arrivate le cartelle, ma dalla quale sono esentate le abitazioni rese inagibili dal sisma. Per quanto riguarda le attività produttive e commerciali chiuse per inagibilità dei locali, il Comune di Umbertide ha spiegato di avere acquisito, tramite mappatura catastale incrociata con le richieste di ogni intervento, tutta la fotografia della situazione. Ne sono quindi risultate da sostenere 20 ed è stata inviata la documentazione in Regione che ha stanziato 373mila euro.

La nuova sede

La somma andrà a coprire il costo di trasferimento dei locali nella nuova sede già individuata ed il relativo canone di locazione. Per quanto riguarda il campanile della chiesa parrocchiale di San Paterniano di Pierantonio, sono terminati i lavori di messa in sicurezza e sono in corso le ultime verifiche tecniche. Sarà quindi riaperta la strada sottostante, potrà riaprire una pizzeria e tornare nelle loro abitazioni i residenti in prossimità della struttura.

- Pubblicità -spot_img

More articles

Ultime Notizie

- Pubblicità -spot_img

Ultima Ora

[hungryfeed url="http://www.agi.it/cronaca/rss" feed_fields="title" item_fields="title,date" link_item_title="0" max_items="10" date_format="H:i" template="1"]