CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Il Foligno dei folignati ha il suo capitano: è la bandiera Petterini

Calcio Sport Foligno Spoleto

Il Foligno dei folignati ha il suo capitano: è la bandiera Petterini

Redazione sportiva
Condividi

FOLIGNO – L’avevano detto: il Foligno dei folignati, per i folignati, riportando qualche bandiera. Così il primo tassello è Filippo Petterini, già punto di forza dei falchetti e che torna a vestire il biancazzurro dopo l’esperienza di Cannara, proprio con Armillei. E sarà il capitano. Classe 1980, 251 presenze nei professionisti (con 9 reti), più di 10 stagioni nel Foligno con cui ha vissuto momenti esaltanti dai Dilettanti fino alla Serie C, folignate doc.

E’ stato presentato stamattina presso la sede di via dei Mille. “Volevamo ripartire da gente di Foligno e lo stiamo facendo: il primo tassello è stato l’allenatore Armillei, il secondo non poteva che essere una bandiera del Foligno come Filippo Petterini – ha esordito in conferenza il presidente Guido Tofi -. Vogliamo che sia il baluardo di questo nuovo progetto che ha come obiettivo di ricreare l’empatia con la città ed i tifosi. Con Petterini ci siamo solo guardati, nemmeno c’è stato bisogno di accordarci, visto che ci conosciamo da tantissimo tempo”.

presentazione-petteriniIn carriera, per Filippo Petterini, oltre al Foligno, anche le maglie di Sambenedettese, Lucchese, Pescara, Barletta e Castel Rigone: “Quella di ripartire dalla mia città, che mi ha dato tanto e a cui penso di aver contraccambiato qualcosa, è per me una scelta molto importante. Non può contare l’aspetto economico quando ti chiama Foligno, ma solo quello sentimentale. La città vive di calcio e l’obiettivo è di riavvicinare la gente e ricreare l’entusiasmo. Noi dobbiamo trascinare loro e viceversa: con i risultati ovviamente tutto potrebbe diventare più facile, ma il rapporto si può ricreare, come si sta facendo, anche mostrando serietà nel ripartire da zero. Bisogna ridare credibiità. Da un po’ di anni a Foligno si è fatto tutt’altro che calcio. Ringrazio la Società per avermi scelto e avermi dato il ruolo di “bandiera”: mi sento ancora un calciatore e sono consapevole di poter dare il mio contributo ed anche aiutare i ragazzi più giovani.” Il ds Michele Cuccagna, infine, ha annunciato in conferenza anche l’ arrivo del centrocampista Leonardo Agostini (23) ex Villabiagio, altro folignate doc.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere