CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Il Comune perde gli impianti sportivi del San Paolo di Narni Scalo

Extra

Il Comune perde gli impianti sportivi del San Paolo di Narni Scalo

Redazione
Condividi

NARNI – Il contratto di comodato d’uso che consentiva al Comune di Narni di utilizzare gli impianti sportivi dell’ex Sgl ed Elettrocarbonium è stato prorogato al 31 agosto 2016 ma solo per favorirne la restituzione. La delibera firmata tra Narni e l’Sgl Carbon non lascia spazio ad interpretazioni: “Entro i quindici giorni successivi (alla scadenza del rinnovo del comodato, ndr), il Comune di Narni dovrà restituire alla SGL Carbon spa in liquidazione tutti i beni oggetto del Contratto di Comodato. In caso di inadempimento, da parte del Comune di Narni, rispetto a quanto previsto al precedente punto, il Comune di Narni sarà tenuto a corrispondere immediatamente una penale alla SGL Carbon spa in liquidazione pari 10mila euro per ogni giorno di ritardo, salvo il risarcimento del danno ulteriore”.
Non è una novità assoluta, anzi. La decisione era nell’aria da tempo e l’amministrazione comunale non ne ha fatto mai mistero.
Fanno riflettere, però, le condizioni soprattutto nella parte in cui si indicano le penali alla decadenza del contratto.
A riflettere è anche Sergio Bruschini, consigliere comunale di Forza Italia che annota: “Il San Paolo e gli impianti adiacenti saranno utilizzabili fino al 31 agosto 2016 pena 10mila euro di penale per ogni giorno di ritardo nella riconsegna. E pensare che in origine la convenzione ormai datata quando fu realizzato “Narni 2” avrebbe permesso al Comune di entrare in possesso di questa area importante e strategica per lo Scalo. Ora siamo all’epilogo di una triste storia dove i gloriosi impianti rischiano la fine della fabbrica”.
Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere