CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Il bonus bebè raddoppia: 160 euro per il primo figlio e 240 per il secondo

Extra Nazionale

Il bonus bebè raddoppia: 160 euro per il primo figlio e 240 per il secondo

Redazione
Condividi

Un incentivo a fare figli e una mano concreta che il Governo da ad affrontare le spese. Il bonus bebè fu una novità introdotta nel 2015, ma il ministro Lorenzin è stata costretta a rivederlo tenendo conto anche del dato riguardo la natalità, che registra un calo veramente drammatico.

IDEA MINISTRO LORENZIN Le coppie che mettono al mondo un bambino riceveranno un assegno doppio di quello emesso oggi dall’Inps. Se poi decidono di dare al primo figlio un fratellino, avranno una cifra ancora superiore. Questa è l’idea di base del progetto che Beatrice Lorenzin vuole inserire nella prossima legge di Stabilità.

PAROLE DEL MINISTRO (FONTE ANSA) ”Se andiamo avanti con questo trend, senza riuscire a invertirlo, tra dieci anni cioè nel 2026 nel nostro Paese nasceranno meno di 350 mila bambini all’anno, il 40% in meno del 2010. Un’apocalisse. In 5 anni abbiamo perso oltre 66 mila nascite, cioè per intendersi una città più grande di Siena. Se leghiamo tutto questo all’aumento degli anziani e delle malattie croniche, abbiamo il quadro di un paese moribondo”, aggiunge. Se in Italia non nascono più bambini “non può non esserci una correlazione con la crisi economica, per questo il bonus può avere un significato importante per i circa due terzi dei genitori che stanno sotto la soglia di 25mila euro di Isee. Serve una politica di sostegno delle nascite che si basi su aiuti diretti.”

L’anno scorso hanno usufruito dell’assegno dell’Inps le famiglie di 330mila bambini. Il governo pronto ad allungarne la durata dei benefici fino al 2020.