CARICAMENTO

Scrivi per cercare

I vescovi si fanno sentire, il monito di monsignor Bassetti: “Il futuro Governo deve essere al servizio della gente”

EVIDENZA Perugia Terni Politica Extra

I vescovi si fanno sentire, il monito di monsignor Bassetti: “Il futuro Governo deve essere al servizio della gente”

Redazione politica
Condividi

Un'Assemblea generale della Cei

ASSISI  – “A un futuro governo dico soprattutto di essere totalmente al servizio della gente e di adottare quello che noi, anche nella dottrina sociale della Chiesa, chiamiamo il bene comune”. Lo ha detto il presidente della Cei, il cardinale Gualtiero Bassetti, a margine della presentazione, ad Assisi, del libro ‘ Francesco il ribelle’ di padre Enzo Fortunato, direttore della sala stampa del Sacro convento. “Ho espresso la mia gioia per l’ affluenza perche’ avevo raccomandato due volte, come presidente della Cei, che la gente andasse a votare”, ha aggiunto il cardinale, parlando con i giornalisti. “Avevo proprio paura di un flop, che avrebbe voluto dire che la gente era lontana dalla politica, era disinteressata. Invece, la gente ha votato. A questo punto tocchera’ alla sapienza e prudenza del presidente della Repubblica, che dara’ le indicazioni piu’ opportune”.

Raccomandazione “Avevo raccomandato alla gente più volte – ha sottolineato ancora il card. Bassetti – di andare a votare perché avevo paura di un flop e avrebbe voluto dire che la gente era disinteressata e lontana dalla politica. La gente ha votato e per questo ho espresso la mia gioia. Ora sarà il presidente della Repubblica, nella sua sapienza e prudenza, a dare le indicazioni più opportune”. “Di più non posso dire – ha concluso il card. Bassetti – perché mi sono ripromesso di dare qualche giudizio più specifico durante il Consiglio permanente confrontandomi con gli altri vescovi”.

La figura di Francesco E’ una riflessione articolata e anche inedita quella che il cardinale di Perugia e presidente della Cei Gualtiero Bassetti fa scaturire dalla lettura del nuovo libro ‘Francesco il ribelle’ di padre Enzo Fortunato. La proponiamo integralmente di seguito permettendoci prima di sottolineare il valore che assume questa riflessione del cardinale sul frate di Assisi alla luce di alcune considerazioni.

Legame Bassetti è legato alla figura di Francesco, non soltanto perchè vescovo e poi cardinale di Perugia, oltre che presidente della Ceu e quindi vicino di casa di San Francesco in questa terra umbra, non soltanto perchè da toscano di origine è anche affascinato dal legame di Francesco a quella terra e alle «altezze mistiche della Verna», nell’Appennino toscano, appunto. Bassetti, sul cui pensiero verso il santo di Assisi lasciamo spazio assoluto alle sue parole, condivide un percorso di Chiesa, che è quello di Papa Bergoglio, che ha scelto il nome di Francesco per caratterizzarne l’episcopato. Il messaggio di Francesco d’Assisi è senz’altro punto di incontro tra il vescovo di Perugia e il vescovo di Roma, che l’ha scelto come Cardinale. E’ anche per queste ragioni che le sue riflessioni sul Poverello di Assisi intercettano una attesa.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere