CARICAMENTO

Scrivi per cercare

‘I sogni di Luna e altre storie’, l’autrice Elena Rabini presenta la sua opera

Perugia Cultura e Spettacolo Varie Interviste Extra Città

‘I sogni di Luna e altre storie’, l’autrice Elena Rabini presenta la sua opera

Redazione cultura
Condividi

L'autrice Elena Rabini

PERUGIA – Intervista ad Elena Rabini, autrice del libro di fiabe illustrate “I sogni di Luna e altre storie”, edito nella Collana Fiabe della Midgard Editrice.

Parlaci della tua opera, come nasce?

«La mia opera nasce dal grande amore per i bambini e per la Natura in generale. Sono due mondi molto delicati, di cui avere molta cura, da cui imparare moltissimo. Il mio desiderio era quello di restituire un po’ del tanto amore che ho ricevuto da alcuni bambini che ho incontrato nel percorso della mia vita e un po’ di verde al mondo.»

Quali soddisfazioni ti da la scrittura?

«Mi sembra di dare forma alla fantasia e di nutrirla nello stesso momento. Un’altra soddisfazione che ho scoperto pubblicando questo libro è che le persone che lo hanno letto mi hanno detto che le ho fatte emozionare. Questo mi ha reso davvero felice, perché regalare emozioni e raggiungere il cuore delle persone è un’esperienza meravigliosa!»

Come concili la scrittura con il resto della tua vita?

«Non sono scisse le due avventure! Una ispira l’altra e si alimentano e si proteggono a vicenda.»

Un autore che vorresti conoscere?

«Sono tanti gli autori che vorrei conoscere, uno tra i tanti è Roberto Piumini, gli direi: “Ehi collega, ci divertiamo a scrivere racconti per bambini insieme?”»

Progetti futuri?

«Tanti! Tantissimi! Ho un vitale bisogno di creare, quindi la mia mente è sempre all’opera e le mie mani in movimento. I campi sono i più disparati, ma in ognuno di questi vorrei la partecipazione dei bambini. Penso che i bambini debbano essere educati al bello, così lo potranno ricercare nella loro vita e ricreare. Quindi a partire da fiabe scritte per loro a lavori nel verde che li stimolino ad avere cura dell’ambiente che hanno intorno, dal coinvolgerli in piccoli lavori dove si possano appropriare della loro manualità e crescere nell’autostima al semplice stare insieme per giocare e crescere in armonia.»

Grazie Elena per il tuo tempo, alla prossima.

«Grazie a te.»

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere