CARICAMENTO

Scrivi per cercare



“I Giardini di Kensington”, il nuovo spettacolo di Sirna/Pol in scena a Foligno

Eventi Cultura e Spettacolo Foligno Spoleto Extra Città

“I Giardini di Kensington”, il nuovo spettacolo di Sirna/Pol in scena a Foligno

Redazione cultura
Condividi

foto ufficio stampa Spazio Zut

FOLIGNO – Prosegue “Re:act, domande e risposte del teatro contemporaneo”, stagione di prosa allo Spazio Zut di Foligno, e domenica 16 dicembre (ore 18.15) va in scena “I Giardini di Kensington” della coppia artistica Sirna/Pol (spettacolo ancora in forma di studio con la compagnia che ha realizzato una residenza artistica di 15 giorni allo Zut grazie al nuovo progetto di residenze CURA).

Lo spettacolo – Un soggiorno. Pochi elementi delineano una certa atmosfera borghese, una poltrona, una lampada. Un oggetto non identificato aleggia e incombe sulla stanza. Due coniugi, con le loro presenze annoiate, sottili, tese, eleganti, dolci e litigiose, vicine e distanti, nell’intimità di non aver nulla da dirsi, tra i cali e i picchi fisiologici della relazione. Un percorso drammaturgico suddiviso in tre atti: il litigio, il rifugio, il trasloco. Lo scorrere di un tempo imprecisato – un giorno, un anno, una vita – apre delle smagliature nella quotidianità; le pose più ovvie del vivere domestico -mangiare, sedere su una poltrona, leggere un giornale – si caricano di elementi inspiegabili e inaspettati. Il salotto si trasforma allora in un insieme di angoli, di miniature intime e riparate; talvolta in una distesa desertica, in cui svaniscono misure e coordinate. La percezione di uno spazio alterato consente l’emergere di unisoni svuotati di ogni funzionalità, in una ricerca coreografica sospesa tra gesto cristallino e sprofondamenti, fino al punto in cui tutti i parametri cartesiani del reale e del quotidiano si disciolgono.

L’incontro con il pubblico – Re: act da quest’anno prevede anche una serie di incontri fra artisti e spettatori in un progetto a cura di Teatro e Critica e che inizierà proprio il 16 dicembre. Dalle ore 16 alle 18, incontro di introduzione critica al lavoro; alle 18.15, visione dello Studio di “I Giardini di Kensington”; alle 21.15, incontro con gli artisti.

Sirna/Pol è la coppia artistica nata per il progetto ‘I Giardini di Kensington’, che ha le sue origini nell’esperienza del collettivo Agostino Bontà, di cui sono fondatori nel 2012 assieme ad altri tre artisti, incontrati durante il biennio di formazione “Scritture per la danza contemporanea diretto da Raffaella Giordano”. Elisa Pol nel 2007 fonda insieme a Maurizio Lupinelli la compagnia Nerval Teatro. Come attrice è in scena negli spettacoli: Marat, Magnificat, Amleto, Appassionatamente, Psicosi delle 4 e 48, Squarci dall’Ignoto, Le Presidentesse diretti da Maurizio Lupinelli e in Canelupo Nudo di Nerval Teatro per la regia di Claudio Morganti. Nel 2016 interpreta ‘Ma perché non dici mai niente? Monologo’ di Lucia Calamaro. Valerio Sirna lavora in qualità di performer con Habillè d’eau/Silvia Rampelli (Euforia), Teatro Valdoca (Cage’s parade), Giorgio Rossi (Sulla Felicità), ricci/forte (Some Disordered Christmas Interior Geometries, Imitation of Death – primo studio), Michele Rizzo (SPACEWALK), Muta Imago (Retour), Strasse (Drive_IN #4). Nel 2014, insieme a Leonardo Delogu, fonda DOM- con cui realizza la performance ‘L’uomo che cammina’.

Prenotazioni: 389 0231912 (orario biglietteria 15-18) – spaziozut.organizzazione@gmail.com

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere