CARICAMENTO

Scrivi per cercare

‘I Corali’, le Cantine di Bettona presentano la loro nuova linea di vini

Extra Varie

‘I Corali’, le Cantine di Bettona presentano la loro nuova linea di vini

Redazione
Condividi

BETTONA – Il 2017 inizia per Vetunna – Cantine Bettona con un nuovo evento ideato per rinsaldare ancora di più il legame che la storica Cantina ha con il suo territorio, la sua storia, le sue radici: la presentazione della nuova linea de I Corali.

La nuova linea Questa linea si ispira ai due preziosissimi Corali miniati del XV secolo, recentemente restaurati con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, conservati ed esposti nel ricco e prestigioso Museo civico di Bettona. I due Corali, solennemente disposti sul leggio al centro del coro, venivano utilizzati dai religiosi nel corso delle principali celebrazioni liturgiche dell’anno. I tomi non presentano rifermenti di alcun tipo riguardo al periodo nel quale vennero realizzati, l’autore, o il luogo per il quale furono redatti, ma alcuni indizi rendono certa la loro collocazione spaziale e temporale: i volumi furono espressamente prodotti per il monastero di San Crispolto di Bettona e ciò si deduce dalla liturgia dei Santi che celebrano, in particolare, San Crispolto, patrono di Bettona, San Francesco (il monastero passò dai Benedettini ai Francescani) e Sant’Antonio da Padova. Dal punto di vista temporale, i due volumi vengono collocati alla fine del 1300, perché la Festa dell’Invenzione della Santa Croce, presente in uno dei corali, venne introdotta a partire dal 1378.

La scelta La scelta di Cantine Bettona di associare la propria immagine al patrimonio artistico locale, ricchissimo e per lo più poco conosciuto, si colloca in una filosofia ben precisa, già individuata con la scelta del marchio Vetunna che si ispira al nome antico dell’etrusca Bettona e presentato il 30 ottobre dello scorso anno. Per la Cantina, costantemente impegnata nel perseguire obiettivi qualitativi, la valorizzazione dei propri vini passa attraverso la promozione storico-culturale e artistica del territorio che li produce, rendendo così unici e inconfondibili Grechetto, Trebbiano, Chardonnay, Sangiovese, Merlot, Cabernet Sauvignon e Rosato, della nuova linea “I Corali”.