CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Guizzo di Marini e il Gubbio torna al successo: Santarcangelo ko 1-0

Cronaca e Attualità Alta Umbria

Guizzo di Marini e il Gubbio torna al successo: Santarcangelo ko 1-0

Redazione sportiva
Condividi

Gubbio-Santarcangelo 1-0

GUBBIO (4-3-1-2): Narciso, Pollace, Marini, Burzigotti, Petti (44’st Ferri Marini); Croce, Giacomarro, Valagussa, Casiraghi (29′ Romano), Ferretti, Candellone. A disposizione: Volpe, Kalombo, Marghi, Bergamini, Costantino, Romano, Conti, Ricci, Ferri Marini, Musto. All. Magi
SABTARCANGELO (3-5-2): Nardi, Carlini (20’st Ungaro), Adorni, Sirignano; Paramatti, Danza (1’st Valentini), Dalla Bona, Gatto, Rossi; Cesaretti, Cori (29′ Merini). A disposizione: Battistini, Gallinetta, Ronchi, Adorni, Gulli, Posocco, Rondinelli, Ungaro, Valentini, Mancini, Merini. All. Marcolini
ARBITRO:Viotti di Tivoli (Assistenti:  Gregorio- Mittica)
MARCATORE: 22’pt Marini
NOTE: Giornata invernale, terreno in buone condizioni. Ammoniti: Cesaretti (S), Adorni (S) Candellone (G), Casiraghi (G), Valagussa (G), Paramatto (S). Recupero: 0’pt; 5′ st

GUBBIO – Il Gubbio va sull’altalena e dopo due sconfitte torna a vincere: lo fa contro il Santarcangelo dell’ex centravanti della Ternana Sasha Cori. Decide la rete di Marini, che regala un poì di serenità ad un gruppo che ne aveva bisogno. Per la continuità ancora c’è da lavorare, ma intanto questi sono tre punti pesanti.

La partita. Parte forte il Santarcangelo: lancio di Carlini per Cori, Narciso buca l’uscita, Cori cerca la prodezza col tacco, palla di poco fuori. Risposta rossoblù al minuto 11 su un calcio franco guadagnato da Ferretti e battuto da Croce: palla che rasenta il palo. Da una parte e dall’altra si protesta per rigori non assegnati, poi al 22′ arriva la rete del vantaggio della formazione di Magi: angolo di Ferretti e palla per Marini che si sistema il pallone e calcia, pescando Nardi non proprio attento, che sfiora il pallone ma non evita il gol. Reazione nulla della formazione di Marcolini e anzi il Gubbio spinge ancora sul gas, sia pure in maniera confusa: al 32′ incursione dalla sinistra di Ferretti, gran botta che Nardi non trattiene, ma Candellone pressato non riesce a girare la palla in rete. Quattro minuti dopo Nardi respinge di pugno su Giacomarro, Casiraghi raccoglie e tira, spedendo alto.

La ripresa viaggia lungo lo stesso schema. Il Gubbio gioca di conserva e attacca in contropiede, la formazione ospite non riesce invece ad imbastire una reazione seria. Al minuto 8, doppia occasione per il Gubbio:Ferretti vola sulla sinistra e mette sul secondo palo dove arriva Candellone che non inquadra la porta; sul rinvio di Nardi ancora Gubbio con Giacomarro che avanza e calcia senza impensierire l’estremo difensore gialloblù. I romagnoli si vedono solo su punizione, quella di Ungaro al 25′ che Narciso para bene. Prima della fine, gli ospiti hanno un guizzo: piovente in area del Gubbio, ci prova di testa Adorni ma la palla viene deviata in calcio d’angolo. Il resto è controllo. Gubbio sorride.

 

 

 

 

 

 

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere