CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Gubbio, vittoria cercasi contro l’Arezzo. Torrente: “Voglio una squadra che abbia fame”

Calcio Sport

Gubbio, vittoria cercasi contro l’Arezzo. Torrente: “Voglio una squadra che abbia fame”

Redazione sportiva
Condividi

GUBBIO– Il Gubbio di Vincenzo Torrente sfida domani alle 18.30 al Barbetti l’Arezzo reduce dalla sconfitta col Perugia. Rossoblù a zero punti, dunque sarà una partita tiratissima. Così il tecnico in conferenza stampa:  “Voglio una squadra che abbia fame, pronta ad averne sempre di più rispetto ad un avversario che è come noi in cerca di punti e sarà sicuramente con il coltello tra i denti. Ho fiducia nei ragazzi e la crescita è costante, le prestazioni ci sono, ora dobbiamo fare punti. Bilancio del mercato? parlerò domani dopo la partita, ora la concentrazione massima è solo sull’Arezzo. Chiaro che è importante sia terminato, per la tranquillità dei giocatori. Dispiace che non ci saranno di nuovo i tifosi, questo a porte chiuse è un altro calcio che a mio parere ha poco senso: il calcio è tifo e passione e anche se in modo parziale una riapertura credo sia auspicabile”. Il mercato peraltro, si è chiuso col reintegro di Cinaglia, Munoz e Bangu.

Convocati. Non ci sarà Megelaitis, convocato con la nazionale lituana Under 21, ma può finalmente giocare Signorini, al rientro dalla squalifica rimediata lo scorso anno. Vista anche la coperta corta in attacco, si pensa ad un passaggio dal 4-3-3 al 3-5-2, con Malaccari in mediana e il giovane Sdaigui a coprire il posto lasciato libero dal centrocampista lituano assieme a Maza. Davanti ci sarà Juanito affiancato da Pasquato, con De Silvestro e Pellegrini pronti a subentrare. In difesa c’è Signorini con Uggè e Ferrini davabti a Cucchietti, sulle corsie esterne pronti ad agire Formiconi e Migliorelli.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere