CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Gubbio, trasferta amara a Trieste: gli alabardati vincono 3-1

Calcio Alta Umbria Sport

Gubbio, trasferta amara a Trieste: gli alabardati vincono 3-1

Redazione sportiva
Condividi

TRIESTINA(4-4-2): Boccanera; Troiani (36′ pt Libutti), El Hasni, Codromaz, Pizzul; Bariti (16′ st Petrella), Acquadro (36′ st Celestri), Meduri, Bracaletti; Mensah, Arma. A disp.: Perisan, Dubaz, Erman, Hidalgo, Pozzebon. All.: Sannino.
GUBBIO (4-4-1-1): Volpe; Kalombo, Burzigotti, Dierna (1′ st Piccinni), Paramatti; Cazzola (26′ st De Silvestro), Sampietro, Giacomarro (36′ st Paolelli), Ciccone (36′ st Libertazzi); Casiraghi (16′ st Manari); Marchi. A disp.: Costa, Fumanti, Conti, Jallow. All.: Pagliari.
Arbitro: Bitonti di Bologna (assistenti: Vitali-Salvalaglio).
Reti: 5′ pt Codromaz (T), 15′ pt Marchi (G), 41′ pt Mensah (T), 39′ st Petrella (T).
Note: allontanato al 42′ pt mister Pagliari (G) per proteste. Ammoniti: Ciccone (G), Meduri (T), Piccinni (T). Angoli: 7-2. Recupero: 2′ pt; 4′ st. Al 12’st Volpe para un rigore ad Arma (T)

TRIESTE – Niente da fare per il Gubbio che esce con le ossa rotte dalla trasferta del Nereo Rocco di Trieste: 3-1 per gli alabardati che sbagliano anche un rigore. Vantaggio locale a 4′  con Codromaz, imperioso nell’incrociare di testa sul corner di Bracaletti: Marchi ai addormenta  e il difensore lo anticipa sul primo palo. Il centravanti prova a rifarsi sul pallone di Casiraghi poco dopo, ma Boccanera gli nega il gol. Il pari però è nell’aria e arriva al 15′:  la difesa giuliana s’incarta su Casiraghi e il pallone arriva a Marchi, che fa partire un siluro da oltre la lunetta sul quale Boccanera può ben poco.  La Triestina risponde col tiro-cross di Bariti smanacciato in angolo da Volpe, con Arma che va a un soffio dal tap-in di testa. Copione simile poco più tardi: Arma apre a Bariti e s’inserisce in area per ricevere il traversone, Kalombo e Volpe sono fuori causa ma l’inzuccata del marocchino finisce alta.

Ma la Trestina spinge sul gas e prima del riposo chiude il conto: Bracaletti scappa sulla sinistra, testa di Arma, respinta di Volpe con Bariti che recupera e calcia addosso a Paramatti: la palla rimbalsa su Mensah col ghanese che si allarga e calcia da sotto le gambe di Sampietro e fa centro a fil di palo. Ripresa sullo stesso copione: cross di Libutti, testa di Arma, palla a lato, poi Bracaletti anticipa Marchi, entra in area e prova a mettere in mezzo, trovando il tocco di mano di Piccinni e il conseguente rigore. Tira il marocchino ma Volpi si supera.

Il Gubbio si carica, sfiora il gol con De Silvestro ma la palla sbatte su Codromaz e poi è spazzata da Pizzul. Gol mancato, gol subito.   Piccinni sbaglia l’anticipo su Arma, Burzigotti prova a contrastare il marocchino ma innesca un rimpallo che favorisce l’inserimento di Petrella, che brucia Paolelli e incrocia in rete. Gioco, partita, incontro.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere