CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Gubbio, sosta rigenerante. Casiraghi, Lo Porto e Volpe: “Già carichi per il Padova”

Calcio Alta Umbria Sport

Gubbio, sosta rigenerante. Casiraghi, Lo Porto e Volpe: “Già carichi per il Padova”

Redazione sportiva
Condividi

GUBBIO – Tridente in conferenza stampa per il Gubbio, che alla vigilia della sosta – i rossoblù avrebbero dovuto giocare con il Modena escluso dal campionato – propone ai cronisti Daniele Casiraghi, Alessio Lo Porto e Giacomo Volpe.

Daniele Casiraghi  Il trequartista si è detto soddisfatto dell’andamento della squadra e successivamente si è soffermato su altri temi, Padova compreso: “Dopo un inizio stentato, piano piano ci siamo ripresi- ha detto –  Penso che adesso in campo dimostriamo il nostro valore, facciamo bel gioco e di conseguenza arrivano i risultati. La nostra forza senza dubbio è il gruppo. Personalmente potrei fare qualcosa di meglio, perchè c’è sempre da migliorare e quindi durante la settimana, cerco di lavorare sodo e ascoltare i consigli del mister. La sosta? Arriva nel momento migliore, sarà utile per ricaricare le pile e per recuperare qualche infortunato. Il Padova? Squadra attrezzata per vincere il campionato. Come ogni squadra ha dei punti deboli, quindi cercheremo di lavorare su questo aspetto per poterli mettere in difficoltà, perchè vogliamo dare continuità alla vittoria col Bassano. L’obiettivo del Gubbio? Fissarsi un obiettivo penso che non sia la cosa giusta. Da squadra giovane, dobbiamo solamente pensare partita per partita”.

Alessio Lo Porto L’esterno ex Perugia e Ternana è tornato anzitutto sulla sfida col Padova in programma tra 10 giorni al Barbetti: “Contro la capolista ci vorrà concentrazione. Una partita nella quale, come dice sempre il mister, dovremmo aiutarci tutti e ognuno correre per l’altro. Quindi per battere il Padova ci vorrà questo spirito e queste caratteristiche, altrimenti diventiamo vulnerabili. Personalmente spero di giocare più possibile e a livello di squadra mi auguro che il Gubbio raggiunga la salvezza. Il Bassano? E’ stata una sfida difficile, ma ce la siamo cavata con una buona prestazione, riscattando la brutta sconfitta di Trieste”.

Giacomo Volpe. “Partite contro compagini forti e blasonate come il Padova, si preparano da sole- dice il portiere –  Un pò come quelle dell’anno scorso con Parma e Venezia. I patavini  verranno a Gubbio per imporre il loro gioco e la loro forza. Noi cercheremo di fare la nostra partita, rimanendo umili e soprattutto uniti e quando fischierà l’arbitro tireremo le somme. La diffida? E’ la prima volta che mi succede in carriera, ma tutto ciò non mi condiziona. Giocherò con la massima tranquillità. L’obiettivo di squadra? Ancora è presto per parlarne. Dobbiamo solo lavorare bene in settimana e dare il massimo in campo come abbiamo fatto contro il Bassano. A livello personale spero di crescere ancora”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere