CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Gubbio, sconfitta e rabbia a Forlì: polemiche per un rigore dato e poi tolto

Calcio Alta Umbria Sport

Gubbio, sconfitta e rabbia a Forlì: polemiche per un rigore dato e poi tolto

Redazione sportiva
Condividi

Giuseppe Magi, tecnico del Gubbio

Forlì-Gubbio 1-0

FORLI’ (4-4-2): Turrin; Adobati, Cammaroto, Conson, Sereni; Alimi, Capellupo, Martina Rini (15’st Piccoli); Capellini (33’st Spinosa); Succi, Bardelloni (37’st Ponsat). A disp.: Semprini, Carini, Baschirotto, Franchetti, Vesi, Ferretti, Parigi. All.:Gadda.
GUBBIO (4-3-1-2) Volpe; Marini, Rinaldi, Piccinni, Zanchi (41’st Lafuente); Valagussa, Romano, Giacomarro; Casiraghi; Ferretti, Candellone (14’st Ferri Marini). A disp.: Zandrini, Petti, Burzogotti, Stefanelli, Marghi, Conti, Bergamini, Lunetta. All. Magi.
ARBITRO: Lorenzin di Castelfranco Veneto (assistenti: Lacalamita- Carovigno)
MARCATORE: 34’pt Sereni
NOTE: Ammoniti: Conson, Ferretti, Alimi. Recupero 1’pt e 4’st

GUBBIO – Sconfitta con polemiche per il Gubbio al Morgagni di Forlì: i rossoblù di Magi cadono 1-0 contro la formazione di Gadda ma resta l’amaro in bocca per un rigore prima concesso e poi revocato dal direttore di gara.

Già dall’inizio comunque la partita si scalda. Al 9′ Turrin sbaglia il rinvio, Casiraghi recupera la sfera, vince un contrasto entra in area ed entra in contatto con Alimi chiedendo rigore. Poi dopo una buona occasione di Candellone che scappa sul filo del fuorigioco, entra in area, ma spara fuori il diagonale, ecco l’episodio contestato. Minuto 13: Candellone recupera palla in area, la sfera arriva a Casiraghi che supera con una veronica due avversari prima di essere steso da Capellini, l’arbitro assegna rigore, l’assistente però rivede la decisione su segnalazione dell’assistente che ravvisa una posizione di fuorigioco.

Lunghe proteste da parte della squadra di Magi, il Gubbio si innervosisce, spreca una bella palla gol (cross di Ferretti sul secondo palo per Valagussa che viene anticipato), poi prende gol: Cammaroto allarga per Sereni che vorrebbe  mettere in mezzo, invece colpisce male e sorprende Volpe. Un gol fortunoso, ma che alla fine sarà pesantissimo. Prima del riposo, il Forlì sfiora il bis con Bardelloni che insacca ma a gioco fermo: Alimi aveva oltrepassato la linea di fondo.

Ripesa con avvio tonico del Gubbio: Marini impegna Turrin, poi Casiraghi apre per Ferretti che che controlla in area e prova il tiro di sinistro, trovando pronto il portiere. Al 27′ corner di Casiraghi, sul secondo palo Sereni trattiene in maniera evidente Zanchi: l’arbitro lascia correre, proteste anche qui. Al 36′ occasionissima per il Gubbio: Giacomarro tira, deviazione e Turrin che sfiora quel tanto che basta per mandare in corner. Sulla prosecuzione Marini di testa non inquadra la porta da ottima posizione. La punizione di Casiraghi per la testa di Rinaldi alta è l’ultimo fuoco. Il Gubbio resta a quota 43, vittoria pesante in chiave salvezza per i romagnoli.

 

 

 

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere