CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Gubbio pronto per la Triestina: quattro gare in dieci giorni

Calcio Sport

Gubbio pronto per la Triestina: quattro gare in dieci giorni

Redazione sportiva
Condividi

(foto ufficio stampa Reggiana)

GUBBIO– L’incredibile vicenda dello stadio Gavagnin Nocini, con l’arbitro infortunatosi a 10′ dalla fine costringerà il Gubbio ad un vero tour de force che comincia giovedì 23 gennaio alle ore 17.30. Al Barbetti arriva la Triestina in piena corsa playoff per il recupero della prima giornata, rinviata dalla Lega Pro per la protesta sul tema della defiscalizzazione. Domenica 26 poi ci sarà la trasferta, fissata per le 17.30, sul campo del Fano dell’ex Alessandrini mentre mercoledì 29 si disputeranno gli ultimi 11 minuti della gara contro la Virtus Verona, in terra veneta, ripartendo dallo 0-1 Gubbio, prosecuzione che anticiperà la gara di Vicenza del prossimo 2 Febbraio.

Gubbio alle prese con una squadra piena di problemi evidenziati anche dall’ultima sconfitta contro l’Arzignano Valchiampo. La squadra soffre anche di mal di gol.Se si esclude la gara non conclusa – e quindi formalmente da non conteggiare nel lotto – di Verona, l’ultima rete in campionato infatti risale  al 24 novembre a Ravenna (fu 3-3) con Maini che segnò il terzo gol al 18esimo della ripresa Nessuna esultanza dada 387 minuti. Una situazione che si aggiunge agli evidenti limiti di organico.

Sullo sfondo c’è il mercato, con la volontà della società è di finalizzare le situazioni in uscita, tra cui rientra anche Sbaffo, per poi integrare la squadra con almeno un elemento per reparto di valore per la categoria.  Arrivati Megelaitis e Dubkicas, usciti Sorrentino, Cesaretti e Manconi. Ma è evidente che non basta. Da capire però cosa verrà fatto e quali sono le tempistiche, viste le tante partite ravvicinate, in cui verranno effettuate le cessioni e i conseguenti innesti.