CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Gubbio, pari amaro al Barbetta col fanalino di coda Rimini

Calcio Sport

Gubbio, pari amaro al Barbetta col fanalino di coda Rimini

Redazione sportiva
Condividi

GUBBIO (3-5-2): Ravaglia; Konate (1′ st Munoz), Coda, Bacchetti; Cinaglia, Lakti (1′ st Bove), Megelaitis, Malaccari (40′ st Dubickas), Filippini; Gomez (46′ st Battellini), Tavernelli (40′ st Zanoni). A disp.: Zanellati, Bangu, Benedetti, Ricci. All.: Torrente.
RIMINI 4-3-2-1): Meli; Finizio, Ambrosini, Codromaz, Silvestro; Calamai (27′ st De Vito), Remedi, Montanari; Cigliano (17′ st Arlotti), Letizia (34′ st Picascia); Gerardi (27′ st Ventola). A disp.: Barone, Sala, Santovito, Cavallari, Pari, Paramatti, Mendicino, Ortolini. All.: Colella.
Arbitro: Costanza di Agrigento (assistenti: Donato di Milano e Tinello di Rovigo).
Marcatori: 12′ pt Gerardi (R), 27′ st Malaccari (G).
Note: Espulsi 33′ st Finizio (R) e Filippini (G) per gioco falloso. Allontanato al 49′ st il tecnico del Gubbio Torrente  per proteste. Ammoniti: Finizio (R), Filippini (G), Cinaglia (G), Lakti (G), Silvestro (R). Angoli: 3-2. Recupero: 2′ pt; 6′ st.

 

GUBBIO – Serviva vincere, per dare continuità alla bella prova contro il Vicenza ed invece il Gubbio si fa imbrigliare dal Rimini ultimo in classifica, rischiando persino di perdere. Ci vuole un gol di Malaccari per rimediare. Finisce 1-1 ma è un pari amarissimo. Subito gli ospiti in gol: lancio di Montanari a cercare Gerardi  che stoppa la palla di destro, si gira, calcia forte e preciso con un tiro di sinistro che si insacca a fil di palo alla destra del portiere. Al 16′ prova il tiro potente dai venti metri Remedi con la palla che sibila di poco alta sopra la traversa. Il Gubbio si scuote, ci prova al 23= Filippini mette in mezzo per Lakhti che ci arriva male e spreza. Poi al 32′, ancor Lakhti servito da Cinaglia mette in mezzo a cercare Gomez.; Codromaz lo stende, l’arbitro fa correre e Malaccari al volo impegna Meli

Nella ripresa subito un tentativo per parte, ma quello del Gubbio è un rigore in movimento sprecato da Tavernelli.  Ci prova Coda di testa al 20′ e subito dopo Munoz centra una traversa. A forza di insistere, arriva il pari: o: scambio in velocità tra Megelaitis che serve sulla destra Munoz che rimette una palla in mezzo con il contagiri, Malaccari è in agguato e di piatto destro non sbaglia.

 

a

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere