CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Gubbio, malviventi mettono a segno furto da 200 mila euro nella farmacia dell’ospedale

EVIDENZA Alta Umbria

Gubbio, malviventi mettono a segno furto da 200 mila euro nella farmacia dell’ospedale

Redazione
Condividi
L'ingresso dell'ospedale di Gubbio
L'ingresso dell'ospedale di Gubbio
GUBBIO – Farmaci antitumorali, derivati del sangue e per malattie autoimmuni per un valore complessivo di circa 200 mila euro sono stati rubati nella notte tra il 23 e il 24 gennaio nella farmacia all’interno dell’ospedale di Gubbio-Gualdo Tadino. L’allarme è scattato immediatamente e i carabinieri sono subito intervenuti ma al loro arrivo i malviventi erano già fuggite. Le telecamere del sistema di sorveglianza – sempre secondo quanto si è appreso – hanno comunque ripreso tre persone con il volto travisato. L’Usl sottolinea che è ancora da chiarire come abbiano fatto ad entrare in ospedale. Sulla vicenda sono in corso indagini delle forze dell’ordine. Secondo quanto emerge, ad agire sarebbero stati  tre ladri tutti col volto coperto da un passamontagna. La banda sarebbe riuscita a introdursi all’interno del nosocomio di Gubbio-Gualdo Tadino forzando una porta secondaria laterale verosimilmente con un piede di porco.
Squarta “Mi auguro vengano immediatamente presi i responsabili. Galera e gettare via la chiave”: il presidente del consiglio regionale di Fratelli d’Italia,, Marco Squarta, commenta così il furto di farmaci antitumorali e per malattie autoimmuni dalla farmacia interna all’ospedale di Gubbio-Gualdo Tadino. Lo fa con un post su Facebook. “Farmaci essenziali per la vita di tanti malati” ricorda Squarta. “Non so neanche descrivere – conclude il presidente dell’Assemblea – lo sdegno che provo davanti a cose del genere”.
Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere