CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Gubbio, l’albero di Natale verrà acceso dalla Basilica di Betlemme

Cronaca e Attualità Alta Umbria

Gubbio, l’albero di Natale verrà acceso dalla Basilica di Betlemme

Redazione
Condividi

L'albero di Gubbio

GUBBIO – Da sabato 7 dicembre la grande installazione di otto chilometri illuminerà la collina del paese umbro. Durante la speciale cerimonia, l’albero di Gubbio verrà acceso dall’azienda maceratese Fìdoka direttamente dalla Basilica della Natività, situata a Betlemme.

Iniziato il countdown per la 38esima accensione del grande Albero di Natale di Gubbio. Sabato 7 dicembre l’imponente installazione luminosa, che corre dalla Basilica di Sant’Ubaldo lungo le pendici del Monte Ingino, illuminerà la splendida città medioevale di Gubbio alle 18 in punto.

Novità Novità assoluta dell’edizione 2019: l’accensione direttamente dalla Basilica della Natività di Betlemme. A premere il pulsante sarà il Custode della Terra Santa, padre Francesco Patton; accanto a lui il vicesindaco di Gubbio Alessia Tasso, il vicario generale della diocesi eugubina monsignor Fausto Panfili ed il vicepresidente del comitato ‘Albero di Natale più grande del mondo’ Francesco Ragnacci. Da quasi quaranta anni la maestosa opera luminosa è resa possibile grazie alla passione e alla dedizione di centinaia di volontari, appassionati eugubini che si adoperano, con mesi di anticipo, per la realizzazione dell’albero da guinness, per il quale sono necessarie quasi duemila ore di lavoro.

Tasto L’albero natalizio da record sarà costituito da luminarie lunghe otto chilometri, coprendo un’area pari a trenta campi da calcio, con una base di 450 metri ed un’altezza di 750 metri. Installato ogni anno dal 1981, si compone di 200 luci per la stella, 260 per la sagoma dell’Albero e 270 led multicolori all’interno del grande abete. E mentre a Betlemme verrà premuto il tasto per l’accensione, contemporaneamente in piazza Quaranta Martiri a Gubbio saranno presenti il sindaco di Gubbio Filippo Mario Stirati, il sindaco di Betlemme Tony Salman e padre Ibrahim Faltas, direttore delle scuole di Terra Santa e membro dell’organo di governo della Custodia francescana.

Ad ammirare il grande Albero di Natale lungo la collina del Monte Sant’Ubaldo ci saranno migliaia di visitatori, turisti che come ogni anno accorrono a Gubbio per assistere alla tradizionale magia natalizia. L’orgoglio eugubino rimarrà acceso fino al 12 gennaio 2020.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere