CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Gubbio, la prima volta ‘Nanu’ va in bianco: col Monza finisce senza reti

Calcio Alta Umbria Sport

Gubbio, la prima volta ‘Nanu’ va in bianco: col Monza finisce senza reti

Redazione sportiva
Condividi

GUBBIO (4-2-3-1): Marchegiani; Tofanari, Schiaroli, Piccinni, Lo Porto (30′ st Pedrelli); Malaccari (30′ st Conti M.), Benedetti; De Silvestro (20′ st Battista), Casiraghi, Casoli (20′ st Campagnacci) (39′ st Plescia); Marchi. A disp.: Battaiola, Nuti, Paolelli, Conti A., Ricci, Morlandi. All.: Galderisi.
MONZA(4-3-3): Guarna; Giudici, Negro, Riva, Origlio; Barba, Guidetti, Palesi (26′ st D’Errico); Ceccarelli (40′ st Tomaselli), Reginaldo, Iocolano. A disp.: Sommariva, Cavaliere, Adorni, Galli, Giorno, Brero, Brignoli, Tentardini, Otelè. All.: Brocchi.
ARBITRO: Panettella di Bari (assistenti: Lencioni. Spataru di Siena).
NOTE: Ammoniti: Lo Porto (G), Riva (M), Marchi (G), Conti M. (G). Angoli: 2-7 Recupero: 0′ pt; 3′ st.

GUBBIO- C’è molto da fare per Galderisi, che alla prima col Gubbio coglie un punto contro il Monza che muove la classifica ma lascia ancora aperti tutti i nodi. Cambia il modulo, con il 4-2-3-1: Marchi unica punta con dietro De Silvestro, Casiraghi e Casoli e due soli mediani Piccinni e Lo Porto.

Succede poco, invero. Al 6′ Monza pericoloso con Palesi,  tiro di sinistro dal limite, la palla esce a lato. Poi azione sull’asse Origlio-Reginaldo, con tiro del brasiliano forte e potente onclusione però imprecisa con la palla che termina fuori. Al 30′ ancora Monza: fendente di Guidetti, Marchi si immola per evitare la rete. Si vede il Gubbio al 31′: con Casiraghi che va via sulla destra e crossa redente in area, Marchi piomba come un falco e calcia al volo di destro, palla che sibila vicino al palo.

Nella ripresa, ancora Monza pericoloso: al 12′ ci prova Ceccarelli che cerca l’angolo lontano e trova Marchegiani pronto alla parata in tuffo. Poco dopo Guidetti radente sfiora il palo. Si rivede il Gubbio al 19′: onclusione volante di destro Casiraghi dal limite, palla radente che attraversa lo specchio della porta e termina di poco a lato. Al 24′ assist del nuovo entrato Battista per Marchi che cerca l’incornata ma trova Guarna in parata plastica. L’errore di Tomaselli nel finale sottoporta salva il Gubbio.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere