CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Gubbio, il cuore non basta a Trieste: decide El Diablo’ Granoche (2-1)

Calcio Alta Umbria Sport Extra

Gubbio, il cuore non basta a Trieste: decide El Diablo’ Granoche (2-1)

Redazione sportiva
Condividi

TRIESTINA (4-4-2): Offredi; Scrugli, Codromaz, Malomo, Frascatore; Mensah, Paulinho (23′ st Maracchi), Giorico (40′ st Steffè), Procaccio (9′ st Gatto); Costantino (9′ st Ferretti), Granoche (40′ st Gomez). A disp.: Matosevic, De Luca, Ermacora, Beccaro, Salata, Hidalgo, Vicaroni. All.: Pavanel.
GUBBIO(4-3-3): Ravaglia; Munoz (7′ st Lakti), Konatè, Bacchetti (15′ pt Maini), Filippini; Malaccari (23′ st Bangu), El Hilali, Sbaffo; De Silvestro, Cesaretti (23′ st Manconi), Tavernelli (23′ st Battista). A disp.: Zanellati, Zanoni, Cenciarelli, Conti, Ricci, Meli. All.: Guidi.
Arbitro: Cudini di Fermo (Pompei Poentini di Pesaro e Teodori di Fermo).
Marcatori: 11′ pt Giorico (T), 29′ pt Munoz (G), 36′ st Granoche (T).
Note: Ammoniti Scrugli (T), Maini (G), Granoche (T), Malomo (T). Angoli: 12-8. Recupero: 2′ pt; 4′ st. Spettatori: 5000 circa.

TRIESTE – Il Gubbio accarezza il sogno di espugnare il Nereo  Rocco, ma la stagione si apre con una sconfitta per 2-1: la corazzata Triestina fatica, ma poi vince facendo valere il maggior tasso tecnico.

Le scelte. Coppa d’attacco Costantino-Granoche per l’undici di Pavanel, mentre Guidi sceglie il tridente De Silvestro, Cesaretti e Tavernelli.

Primo tempo. La Triestina parte subito lancia in resta con una buona occasione di Procaccio che finisce a lato; il Gubbio risponde con De Silvestro che raccoglie l’apertura di Sbaffo e con un sinistro rasoterra sfiora il palo. Poi la Triestina segna: Sbaffo si fa soffiare palla da Giorico che prende la mira e con un piatto destro batte Ravaglia. Guidi perde Bacchetti per infortunio (dentro Maini) e prova a suonare la carica. Il lancio di Sbaffo in profondità per De Silvestro che di testa chiama Offredi alla deviazione in angolo è il preludio al pari che giunge al minuto 29: da Malaccari a Sbaffo, palla in mezzo, errore di Malomo e pallonetto liftato di Munoz a mezza altezza che inganna Offredi con la complicità del palo. La Triestina reagisce: al 38′ Paulinho che serve sulla sinistra Procaccio che cerca l’angolino alto di destro e va sopra la traversa, poi prima del riposo Mensah taglia per Costantino che non riesce a tirare perchè Maini si immola sul pallone.

Secondo tempo. Alabardati subito pericolosi: aulinho lancia per vie centrali Granoche in area, Ravaglia in uscita evita il pericolo. Al 20′ Offredi rischia la frittata: perde palla in area, De Silvestro la raccoglie e ci prova, ma trova Malomo pronto al salvataggio di testa. Bravo poco dopo Ravaglia in tuffo su Giorico che riceve da Ferretti e brucia Konatè: palla in angolo. Ferretti ci prova su punizione, non ci riesce (Ravaglia para), va meglio al Diablo Granoche che trova al 36′ il gol del vantaggio: errore di Battista, con Giorico che ringrazia e serve Mensah, fuga sulla destra e taglio in mezzo per l’uruguagio che non sbaglia. Il Gubbio spinge alla ricerca del pari, ma la Triestina fa buona guardia, sfiorando anche il tris: finisce 2-1.