CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Gubbio, Festa dei Ceri: i capodieci sono Guidarelli, Tognoloni e Borgogni

Cronaca e Attualità Alta Umbria

Gubbio, Festa dei Ceri: i capodieci sono Guidarelli, Tognoloni e Borgogni

Redazione
Condividi

La Festa dei Ceri

GUBBIO – In una giornata di intense emozioni, tutte e tre le famiglie ceraiole hanno eletto il loro primo capodieci, ovvero il ceraiolo che avrà il compito di guidare il rispettivo Cero nella Corsa del 15 maggio, la giornata più attesa dell’anno per ogni eugubino.

Sant’Ubaldo. Sarà Roberto Guidarelli, della “manicchia” (ovvero la zona di appartenenza) di Sant’Agostino, a guidare il Cero del santo patrono.  Per lui 367 voti, lo sfidante era Claudio Passeri della “manicchia” di Santa Lucia. L’elezione è avvenuta stamattina nella taverna di via Ubaldini.

San Giorgio. In mattinata hanno votato anche i ceraioli di San Giorgio: Pietro “Pretone” Tognoloni è stato eletto con 366 voti, prevalendo sugli altri candidati Luca Pascolini e Giuseppe Marchegiani. Tutti i tre sono appartenenti alla “manicchia” di Semonte.

Sant’Antonio. Nel tardo pomeriggio di oggi è stato infine eletto il primo capodieci di Sant’Antonio,  Saverio Borgogni con 406 voti. L’altro concorrente era Roberto Gaggioli. Appartengono entrambi alla “manicchia interna” (ovvero del centro cittadino, in contrapposizione alla “manicchia esterna” che rappresenta il contado).

I due capitani. Già designati – secondo la consuetudine che vede l’estrazione dal “bussolo” due anni prima – i capitani Giorgio Fiorucci (primo capitano) e Marco Moscatelli (secondo capitano), appartenenti all’Università dei Muratori, l’ente depositario della Festa dei Ceri. Avranno il compito di guidare simbolicamente la città e la Corsa nella giornata del 15 maggio.