CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Gubbio, ecco il primo sorriso: bel colpo a Ravenna

Calcio Sport

Gubbio, ecco il primo sorriso: bel colpo a Ravenna

Redazione sportiva
Condividi

RAVENNA (3-5-2): Tonti; Alari (34′ st Vanacore), Caidi, Marchi; Shiba (44′ st Sereni), Papa (34′ st Meli), Fiorani, De Grazia (13′ st Bolis), Perri; Ferretti (13′ st Martignago), Mokulu. A disp: Raspa, Cesprini, Franchini, Marozzi, Zanoni, Mancini, Cossalter. All.: Magi.
GUBBIO (4-3-1-2): Cucchietti; Cinaglia, Uggè, Signorini, Ferrini; Oukhadda (35′ st Formiconi), Malaccari, Sainz Maza; Pasquato (45′ st Sdaigui); Gerardi (35′ st Pellegrini), Gomez. A disp.: Zamarion, Munoz, Sorbelli, Lovisa, De Silvestro. All.: Torrente.
ARBITRO: Monaldi di Macerata (Ravera di Lodi e Tchato di Aprilia IV  Giaccaglia di Jesi).
MARCATORI: 28′ pt Gerardi (G), 20′ st Perri (R), 32′ st Sainz Maza (G).
NOTE: Allontanto 46′ st il tecnico del  Ravenna Magi  per doppia ammonizione per proteste. Ammoniti: Ferretti (R), Shiba (R), Ferrini (G), Marchi (R), Oukhadda (G), Martignago (R), Malaccari (G). Angoli: 4-8. Recupero: 0′ pt; 5′ st. Gara a porte chiuse.

RAVENNA – Prima vittoria, dopo tanta sofferenza, per il Gubbio che espugna lo stadio Benelli di Ravenna degli ex Beppe Magi e Ferretti per 2-1.

Primo tempo. Subito pericoloso il Ravenna:  Mokulu entra in area da sinistra, crossa basso al centro, Ferretti anticipa tutti di sinistro ma Cucchietti è prodigioso e respinge. Il congolese è pericolosissimo e al 19′ impegna di nuovo la difesa rossoblu: sul cross da sinistra c’è un mani di Cinaglia in area. Monaldi fa proseguire fra le proteste locali.

Nel momento migliore dei romagnoli il Gubbio passa:  punizione a spiovere da destra di Pasquato e l’ex riminese Gerardi in tuffo in spaccata di destro fulmina l’incolpevole Tonti. Il gol galvanizza il Gubbio che spinge sul gas e al 42 potrebbe raddoppiare con il folletto Juanito Gomez che calcia in porta con potenza ma poca precisione, il tiro è centrale e Tonti riesce a deviarla, non fidandosi della presa però decide di alzarla in calcio d’angolo.

Secondo tempo.  16′ azione in velocità con Pasquato che serve di tacco in area Gomez che calcia al volo in porta, ma fa muro Caidi con il corpo e sbroglia la matassa.  La rete che regala il pareggio ai padroni di casa arriva al minuto 20 quando proprio Bolis che  mette una palla tesa dentro con Perri lasciato solo che supera il portiere avversario. Passano cinque minuti e i padroni di casa sfiorano la rete del raddoppio con Papa che calcia da fuori con potenza ma poca precisione. Al 32′ il gol vittoria:  corner di Pasquato in area, respinge la difesa, in agguato al limite c’è Sainz Maza che carica il destro in porta (leggermente deviato da Perri) e la palla si insacca a fil di palo.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere