giovedì 1 Dicembre 2022 - 23:59
11.6 C
Rome
- Pubblicità -spot_img
spot_img

Gubbio e Gualdo, controlli a tappetto dei carabinieri: spuntano stupefacenti e tirapugni

I militari hanno organizzato una serie di servizi rinforzati con auto d’istituto ed in borghese nei centri storici di Gubbio e Gualdo Tadino ed hanno controllato numerosissime persone

GUBBIO -I fatti del parco Coppo, i danneggiamenti segnalati nella piazzetta di San Giovanni e le recentissime segnalazioni dei cittadini che lamentano consumo di stupefacenti tra i giovani non hanno lasciato inerti i carabinieri di Gubbio. I militari della compagnia infatti hanno organizzato una serie di servizi rinforzati con auto d’istituto ed in borghese nei centri storici di Gubbio e Gualdo Tadino ed hanno controllato numerosissime persone, segnalandone alcune all’autorità giudiziaria e alla locale prefettura di Perugia. Nel mirino dei carabinieri sono finiti diversi giovanissimi che approfittando della stagione estiva e del bel tempo sono stati controllati nelle ore pomeridiane nei pressi di bar e giardinetti.

A GUBBIO Uno studente del ’95, è stato fermato e controllato nei pressi del pub Fusion mentre stava raggiungendo alcuni amici con i quali voleva “fumare” assieme. Sulla sua persona, a seguito di perquisizione, è stato rinvenuto uno spinello di hascisc, sequestrato. Sempre nel centro storico di Gubbio, in occasione della notte bianca dello sport i militari hanno fermato e controllato due giovani, uno del 1999 ed uno del 2000, rispettivamente residenti a Costacciaro e fuori regione. I due, che non avevano al seguito i documenti di identità, hanno anche cercato di fornire false generalità e di eludere i controlli degli operanti. A poco sono servite le “menzogne”, tra gli agenti un maresciallo e due appuntati delle dipendenti stazioni carabinieri che conoscevano di vista i ragazzi e le loro famiglie. A seguito di perquisizione sono stati rinvenuti frammenti di haschisc che i due si stavano apprestando a consumare. Segnalati entrambi come assuntori di sostanze stupefacenti. Controllato e denunciato in stato di libertà all’autorità giudiziaria anche un minore, residente a Gubbio, di anni 16, il quale controllato e perquisito, nella locale piazza San Giovanni, è stato trovato con un tirapugni occultato nelle tasche dei pantaloni. Il minore, sentito dai Carabinieri, non ha fornito giustificazioni sul porto del pericoloso oggetto, che comunque è stato sequestrato. Il minore, denunciato per porto abusivo di oggetti atti ad offendere.

A GUALDO TADINO Sempre i carabinieri della locale stazione e quelli delle stazioni limitrofe hanno sviluppato segnalazioni ed informazioni dei residenti in centro storico. Si tratta di giovani, tra spacciatori e consumatori che i carabinieri hanno individuato, seguito e fermato al momento opportuno. Infatti, nei pressi di un bar, hanno bloccato un marocchino classe ’94, residente a Fossato di Vico, noto agli operanti, che aveva appena acquistato un grammo di cocaina, sequestrata. Segnalato alla locale prefettura. Denunciato in stato di libertà e contestualmente segnalato alla locale prefettura 4 persone. Lo spacciatore, classe ’99, residente a Gualdo Tadino, di origini magrebine, noto agli operanti, veniva sorpreso nell’atto di cedere haschisc a 2 giovani, un romano ed un folignate, entrambi minori. Dopo la perquisizione personale i militari operanti hanno perquisito anche l’abitazione dello spacciatore nella cui abitazione sono stati rinvenuti ulteriori frammenti della medesima sostanza.

- Pubblicità -spot_img

More articles

Ultime Notizie

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Ultima Ora

[hungryfeed url="http://www.agi.it/cronaca/rss" feed_fields="title" item_fields="title,date" link_item_title="0" max_items="10" date_format="H:i" template="1"]