CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Gubbio, acceso l’albero di Natale più grande del mondo: “Sia segno di speranza”

Cultura e Spettacolo Alta Umbria

Gubbio, acceso l’albero di Natale più grande del mondo: “Sia segno di speranza”

Redazione
Condividi

GUBBIO – Cerimonia in formato ridotto – causa Covid – ma sempre molto sentita per l’accensione dell’albero di Natale più grande del mondo, quello alle pendici del Monte Ingino a Gubbio. E’ risuonato anche come da tradizione nel giorno della vigilia dell’Immacolata il Campanone di Gubbio in omaggio alla compatrona della città di cui domani si celebra la festività. I maestri campanari ancora una volta sono saliti sulla torretta di Palazzo dei Consoli e da lì hanno fatto risuonare la voce della città muovendo la mole del campanone con mani e piedi.

Il sindaco non è voluto mancare nonostante la difficile situazione in Comune che ha visto le dimissioni di un assessore.Poche le presenze sul posto, l’esibizione degli sbandieratori nel chiostro di San Pietro, gli interventi a distanza di alcuni volontari del comitato, del presidente della Regione Donatella Tesei e del presidente dell’assemblea legislativa umbra Marco Squarta.

Il sindaco Filippo Stirati ed il sindaco Luciano Paolucci Bedini hanno sottolineato come l’accensione di quest’anno, per la prima volta con le luci a led, sia un segno “di fiducia e speranza, solo rimanendo utili e solidali possiamo superare questa crisi”

 Domani le celebrazioni alla chiesa di San Francesco per la festa dell’Immacolata inizieranno alle ore 7.30, quindi alle 9 e alle 10, alle ore 11,30 celebrerà il novello sacerdote don Mirko Nardelli. Mentre alle ore 18 la celebrazione sarà officiata dal vescovo Paolucci Bedini e sarà trasmessa da Trg in diretta sul canale 11

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere