sabato 29 Gennaio 2022 - 07:54
-0.7 C
Rome
- Pubblicità -spot_img

Gubbio, acceso da Betlemme l’albero di Natale più grande del Mondo (Gallery)

GUBBIO – Tramite una connessione web è stato il custode della Basilica della Natività padre Francesco Patton ad accendere alle 19 l’albero di Natale più grande del Mondo, quello sul monte Ingino che sovrasta Gubbio. In piazza 40 Martiri, il consueto cerimoniale, alla presenza della presidente della Regione Donatella Tesei, che ha ricordato il legame forte con quella terra e con la natività e il sindaco di Betlemme, Anton Salman, che ha portato il suo saluto in lingua araba avvalendosi di un traduttore d’eccezione, padre Ibraim Faltas, rettore della Basilica della Natività, già a Gubbio in occasione della Festa dei Ceri del 15 maggio scorso: “Mi auguro l’anno prossimo di celebrare il Natale in una Palestina libera, preghiamo per questo”, ha detto.

Dopo il corteo storico ed il saluto degli sbandieratori, sono intervenuti anche il presidente del comitato alberaioli, Giacomo Fumanti, il sindaco di Gubbio, Filippo Stirati, e il Vescovo di Gubbio, Luciano Paolucci Bedini, a portare il saluto istituzionale ai presenti. Nutrita anche la delegazione che si è collegata  in diretta da Betlemme: iinsieme a  padre Francesco Patton, custode della Terra Santa, ha parlato dell’importantza di questo 2019 che segna l’ottavo centenario dell’incontro tra San Francesco ed il sultano d’Egitto, Malik El Kamil, c’erano due esponenti del comitato alberaioli, Francesco Ragnacci e Roberto Prudore, che hanno consegnato  l’ipad  dal quale è stato premuto il fatidico pulsante di accensione e  hanno consegnato il libro degli accensori per la firma finale.

- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

More articles

- Pubblicità -spot_img

Ultima Ora

Agi