CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Gualdo Tadino, morì in campo: la famiglia dona un defibrillatore

Cronaca e Attualità Alta Umbria Extra

Gualdo Tadino, morì in campo: la famiglia dona un defibrillatore

Emanuele Lombardini
Condividi

GUALDO TADINO – Un defibrillatore sarà donato all’Atletico Gualdo dai familiari di Riccardo Pizzi, il calciatore di Gualdo Tadino morto in campo a Cannara – squadra in cui militava – il 28 agosto scorso durante Cannara-Nuova Fulginium di Coppa Italia di promozione. La consegna avverrà mercoledì prossimo nell’antistadio del centro sportivo Nello Saltutti, campo di gioco dell’Atletico Gualdo, in occasione del derby di campionato con il Cerqueto, squadra nella quale lo stesso Riccardo aveva militato lo scorso anno.
I fondi per l’acquisto del macchinario erano stati raccolti in occasione del funerale del giocatore. I suoi familiari hanno quindi individuato nell’Atletico Gualdo la squadra a cui donarlo. Si tratta di una società nata l’anno scoerso dalla fusione fra Morano e Uisp Gualdo La cerimonia si terrà prima dell’incontro di calcio di mercoledì 28 settembre, alle 20.45, per il derby fra l’Atletico Gualdo e il Cerqueto, posticipo della prima giornata di Prima Categoria girone A rinviata per i “Giochi de Le Porte”.

Tags:
Emanuele Lombardini
Emanuele Lombardini

Giornalista, cittadino d'Europa

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere