CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Perugia sfortunato, termina a reti inviolate la sfida contro il Novara

Calcio Perugia Sport Extra EVIDENZA2 Città

Perugia sfortunato, termina a reti inviolate la sfida contro il Novara

Alessandro Minestrini
Condividi

Nicola Belmonte (foto Settonce)

Perugia-Novara 0-0

Perugia (4-3-3): Rosati, Monaco, Guberti (36′ st Buonaiuto), Ricci (18′ st Acampora), Di Carmine, Dezi, Volta, Belmonte, Nicastro (38′ st Bianchi), Di Chiara, Brighi. A disp.: Elezaj, Didiba, Del Prete, Alhassan, Mancini, Drole. All. Bucchi

Novara (3-5-2): Da Costa, Troest, Mantovani, Viola, Casarini, Scognamiglio, Sansone (34′ st Galabinov), Bolzoni (37′ st Kupisz), Adorjan (12′ st Di Mariano), Dickmann, Calderoni. A disp. Pacini, Bajde, Armeno, Selasi, Lukanovic, Romagna All. Boscaglia

Arbitro: Fabrizio Pasqua della sezione di Tivoli (Gori – Galetto)

Ammoniti: Adorjan (N), Ricci (P), Nicastro (P), Viola (N), Monaco (P)

Allontanato nell’intevallo Bucchi per proteste.

PERUGIA – Tarda ancora l’appuntamento del Perugia con i tre punti. Al Curi, nella gara contro il Novara, finisce 0-0. Squadra grintosa, vogliosa di vincere e dominatrice in campo, ma la sfortuna e qualche legno hanno tardato l’appuntamento con il gol.

La cronaca Buona partenza per i grifoni. Al 5′ Ricci riesce a servire in area Dezi che però non arriva sul pallone. Due giri d’orologio e Guberti crossa sul secondo palo per Di Carmine che parte tardi facendo così sfumare l’occasione. Grifo vicinissimo al vantaggio dopo un quarto d’ora di gioco. Scocca il 14′ quando Guberti si trova solissimo davanti a Da Costa che compie una miracolosa parata che scongiura l’1-0 biancorosso. L’unico sussulto piemontese al 23′ Sansone entra in area, prova la conclusione che non desta nessuna preoccupazione fra la difesa perugina. Al 39′ cross di Guberti da destra, l’incornata di Dezi non ha la forza giusta per espugnare la porta avversaria, l’estremo difensore piemontese para prontamente. Si gioca fino al 46′, poi l’arbitro manda tutti negli spogliatoi per l’intervallo.

Ripresa Al ritorno sul terreno di gioco, sulla panchina del Perugia siede Savini, visto che Bucchi durante l’intervallo è stato allontanato dal direttore di gara per proteste. Al 50′ Nicastro ci prova di mancino, la sfera viene deviata in angolo. Sugli sviluppi del croner Monaco appoggia per Di Carmine, che riesce a colpire il pallone che va out. Altra chance per il Perugia al 55′. Punizione dalla destra, Belmonte va di testa ma si riparte con la rimessa da fondo. Al 58′ Dezi consegna un pallone d’oro sui piedi di Brighi, la cui conclusione finisce di un pelo sopra la porta novarese. Al 68′ biancorossi a un passo dal vantaggio col Di Carmine, che colpisce la traversa. Il Grifo prova a sfondare la difesa ospite, ma la palla non gira nel verso giusto e la sfida finisce con un deludente 0-0.

Striscione per Fidel Castro Con striscione che riportava la scritta “Ciao Fidel” e una bandiera di Cuba appoggiata sulla recenzione della curva nord, i tifosi del Grifo hanno voluto omaggiare la figura del leader rivoluzionario cubano, scomparso oggi a 90 anni.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere