CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Grifo, si può fare molto di più: con il Bari finisce a reti inviolate

Calcio Perugia Sport Extra EVIDENZA2 Città

Grifo, si può fare molto di più: con il Bari finisce a reti inviolate

Alessandro Minestrini
Condividi

Un momento dell'incontro (foto Roberto Settonce)

BARI (4-3-3): Micai, Sabelli, Tonucci, Capradossi, Morleo, Fedele, Salzano, Brienza, Parigini, Floro Flores, Furlan. Panchina: Ichazo, Doumbia, Suagher, Cassani, Romizi, Daprelà, Martinho, Macek, Maniero.

PERUGIA (4-3-3): Brignoli, Belmonte, Volta, Mancini, Di Chiara, Ricci, Brighi, Dezi, Guberti, Forte, Mustacchio. Panchina: Elezaj, Del Prete, Alhassan, Fazzi, Acampora, Monaco, Bonaiuto, Terrani, Mirval.

BARI – Termina a reti inviolate il confronto per i galletti del Bari e i grifoni del Perugia. Risultato giusto, ma poco (o addirittura per nulla) utile a entrambe le formazioni. Gara equilibrata dall’inizio alla fine. Quello che si è visto in Puglia sabato, è stato un Perugia assai migliore rispetto a quello che era sceso in campo contro il Cesena lunedì sera. Una squadra più quadrata, più grintosa e meno farraginosa. Quello che è mancato, sfortunatamente, è stato quel colpo di fortuna che avrebbe garantito i 3 punti. 

La cronaca Prima dell’inizio della gara, come in tutti i campi della serie B, è stato rispettato un minuto di silenzio in memoria delle vittime delle sciagure portate dal terremoto. Al 10’ prima occasione dei grifoni con Mustacchio. Il neo biancorosso prova il traversone dalla destra, ma Micai para a terra. Poco oltre il quarto d’oro di gioco Di Chiara crossa da sinistra, Mustacchio incorna e l’estremo difensore della squadra di casa agguanta la sfera. Al 21’ a provarci è Brighi; il suo rasoterra viene deviato dalla difesa pugliese. Al 35’ Bari pericoloso con Floro Flores. Ci pensa Volta a sventare l’agguato avversario. Passa un 1’ e ancora i padroni di casa fanno salire i brividi sulla schiena degli ospiti. Brienza tenta la conclusione di destro, Brignoli compie il miracolo e mette la palla in corner. Negli istanti successivi Mancini è vittima di un infortunio ed è costretto ad abbandonare in barella il terreno di gioco. Al suo posto entra Monaco. Quando mancano 5’ alla fine regolamentare del primo tempo, umbri vicinissimi al vantaggio. Sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina, Forte riesce a colpire di testa la palla che finisce out. Al 43’ ancora Floro Flores . Il suo tiro al limite dell’area finisce a lato della porta perugina.

Ripresa Buona partenza nella ripresa per il Perugia. Al 3’ Di Chiara serve perfettamente Forte all’interno dell’area. Il tiro dell’ex Lucchese viene deviato in corner. Dall’angolo è Belmonte ad avere la meglio su di tutti ma il pallone finisce fuori e lui si fa male a causa di un contatto con Tonucci. Altra gran parata di Brignoli al 21’. Floro Flores prova il colpaccio. Sulla sua traiettoria trova però il giovane portiere umbro, che cattura la sfera senza problemi. Al 24’ la conclusione di mancino di Dezi termina alta sopra la testa di Micai. Ancora Grifo al 30’. Bell’inserimento di Acampora per Forte che è davanti alla porta avversaria, il portiere dei galletti c’è. Una manciata di secondi più tardi la situazione si ribalta. Assist di Floro Flores per Maniero, Monaco spazza via. Al 42′, dopo la ribattuta della barriera su calcio di punizione, l’attaccante pugliese lancia un vero e proprio razzo di sinistro alla volta di Brignoli. Il tiro però è spreciso e il tutto si conclude in un nulla di fatto.

Le parole di Bucchi “Sono soddisfatto del risultato. E’ un pareggio che è arrivato al termine di un match difficile”, questo ha affermato nel post gara l’allenatore biancorosso. “Le occasioni ci sono state, ma siamo stati troppo imprecisi. Sono contento della prestazione di Mustacchio, è arrivato da pochissimi giorni però è riuscito a portare energia. Dobbiamo completare il centrocampo, reparto nel quale abbiamo bisogno di qualità e quantità”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere