CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Grifo, parla Goretti: “Come voto mi do 5.5”. Forte ha firmato

Calcio Perugia Sport Città

Grifo, parla Goretti: “Come voto mi do 5.5”. Forte ha firmato

Redazione sportiva
Condividi

Roberto Goretti

PERUGIA – Un Roberto Goretti a tutto tondo quello che ha parlato questa mattina nella sala stampa del Curi. Mercato, arrivi e partenza, presente e futuro. Il responsabile dell’area tecnica del Perugia ha fornito un quadro completo della situazione. Per quanto riguarda il punto su cui ruota tutto in questi giorni, ovvero quello del mercato invernale, Goretti ha detto che la strategia della società sta andando aventi senza sosta: “Sono contento del mercato in entrata, abbiamo avuto il problema di Rosati e sono contento dell’arrivo di Brignoli. Poi è arrivato Terrani, un ragazzo che abbiamo seguito a lungo negli ultimi mesi, mi ha colpito e penso che possa avere la possibilità di ambientarsi con la categoria. Non dobbiamo aspettarci tantissimo da lui in questi 4 mesi, poi dimostrerà le sue qualità. Poi è tornato Fazzi, un ritorno fortemente voluto. È un’operazione nata in una maniera, poi finita in un’altra. Nella cessione abbiamo il 50% della rivendita eventuale successiva: sarà con noi per 18 mesi. Anche per Mancini abbiamo conservato una percentuale sulla futura cessione”. Goretti ha fatto pure il punto sul mercato di uscita: “in uscita abbiamo fatto i ragazzi che ritenevamo che era giusto non continuassero il percorso con noi in questa stagione. Imparato, Da Silva con Zapata che sta definendo il suo trasferimento. Siamo contenti per Joss Didiba che è andato al Matera, una squadra forte che avrà la possibilità di imparare”.

Punta Un’altra questione scottante è quella della ricerca di una punta. Tre erano i profili sotto la lente della società: “Avevamo in mente Cerri – ha detto -, siamo stati molto vicini, ma sapevamo che se si fosse concretizzato un interesse di una squadra di Serie A non si sarebbe realizzata. Poi abbiamo portato avanti due trattative: una non è quasi mai partita, quella per Manaj, che ha scelto un’altra squadra diversa. L’ultima trattativa invece la stiamo ancora portando avanti. Su Forte stiamo andando avanti, abbiamo un accordo di massima con lui e con l’Inter”. Accordo che è stato raggiunto in serata: il giocatore arriva in prestito dall’Inter. Alla Lucchese, squadra dove si trovava, sarà riconosciuto un corrispettivo per l’interruzione anticipata del prestito. Sarà presentato oggi insieme  a Fazzi.

Il no di Scozzarella Sembrava vicinissimo al suo approdo in maglia biancorossa, ma Massimo Scozzarella ha deciso di andare a Parma: “Avevamo individuato un giocatore che poteva diventare un giocatore importante, anche in prospettiva, e che era perfetto il modo di giocare di Bucchi che era Scozzarella. Scozzarella era per noi l’ideale.  Ci abbiamo provato, non ci sono riuscito e questo è stato indubbiamente una mancanza. La valutazione successiva è stata quella di sondare un altro calciatore, ma a centrocampo probabilmente non interverremo se non con un giovane di prospettiva”.

5.5 Questo il voto che si dà Goretti: “Perchè non ho preso Scozzarella. Soprattutto per il progetto futuro che avevamo in mente”.

Nodo Bianchi Il ruolo di Rolando Bianchi all’interno delle rosa è stato finalmente definito. Non sarà più convocato: “La telenovela si concluderà quando Rolando lascerà Perugia. E’ una scelta tecnica condivisa anche dalla società. Poi a livello mediatico può capitare che venga un po’ ricamata. Ma per noi è una situazione serena: è gestita direttamente dal presidente con il fratello procuratore e penso che in breve tempo si risolverà. Di certo non sarà più convocato”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere