CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Grifo, in campo pensando a Norcia e alle zone terremotate

Calcio Perugia Sport Città

Grifo, in campo pensando a Norcia e alle zone terremotate

Redazione
Condividi

Jacopo Dezi nel corso della gara di andata contro il Benevento (foto Settonce)

PERUGIA –  Un gesto simbolico, ma dal grande valore umano. Un modo per far sentire il proprio calore verso chi sta passando momenti drammatici. A partire dalla gara di sabato contro il Pisa e nei successivi incontri di campionato contro Trapani, Ascoli, Novara e Verona, il Grifo scenderà in campo con il logo di “I love Norcia” – la onlus sorta per sostenere e stare vicino a chi in questo momento vive in condizioni di difficoltà   – impresso sulle magliette e sui pantaloncini da gioco. L’iniziativa è stata presentata in una conferenza stampa a cui hanno preso parte il patron biancorosso, Massimiliano Santopadre, il sindaco di Norcia, Nicola Alemanno, l’assessore allo sport del Comune di Perugia, Emanuele Prisco, rappresentati di “I love Norcia” e una delegazione di giocatori.

“Il legame tra il Perugia e la nostra città è profondo e antico – ha esordito il primo cittadino nursino. Stiamo vivendo un dramma che si protrae dallo scorso 24 agosto e stavamo per riprenderci. Non abbiamo comunque avuto morti e feriti e questo ci ha spinto a ripartire anche se le ulteriori scosse si sono abbattute come un cataclisma. Ce la faremo perché sappiamo di avere amici come il Perugia Calcio. Riapriremo fabbriche e scuole prima possibile”.

Queste le parole del presidente Santopadre: “In quei momenti siamo stati fortunati e dobbiamo rigirare la nostra fortuna a questi nostri amici. Non servono tanto mezzi finanziari, ma quelli morali e di vicinanza. Non ho visto panico in queste persone, ma forza e coraggio che mi hanno trasmesso. Sono felice di poter mettere in piedi delle iniziative che abbiamo pensato in poco tempo”. “Il 30% della gara contro il Trapani sarà devoluto a “I love Norcia” – ha continuato il numero uno biancorosso -, così come parte delle vendite del piumino invernale. Ospiteremo gli sfollati grazie alla azienda Bevilacqua a vedere la partita contro il Trapani e quando saremo pronti torneremo a Norcia per allenarci e passare tempo con loro. Consegneremo del materiale tecnico per l’inverno. Forse faremo altre iniziative, la cosa sicura è che non li lasceremo soli. Sono sicuro che Norcia si rialzerà”.