CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Grifo domani in campo contro la Spal. Bucchi: “Via le paure, più grinta”

Calcio Sport Extra EVIDENZA2

Grifo domani in campo contro la Spal. Bucchi: “Via le paure, più grinta”

Redazione sportiva
Condividi

Christian Bucchi (foto Cerquiglini)

PERUGIA – Archiviare le ultime uscite di campionato. Mettere da parte le paure e  mostrare in campo tutto l’orgoglio possibile. Questi gli imperativi lanciati da mister Bucchi nella conferenza stampa prima dell’incontro casalingo di domani contro la Spal. “Dico ai ragazzi di guardare la classifica per essere arrabbiati – ha detto il tecnico in conferenza stampa -, ma non di farci condizionare da questo. Non dobbiamo rimanere impantanati nei nostri problemi che ora sono essenzialmente i punti che mancano. Queste partite ci hanno detto che non possiamo sbagliare nulla perché veniamo puniti subito. Non dobbiamo comunque perdere la serenità e dimenticare le nostre caratteristiche, continuando a giocare in maniera propositiva come abbiamo sempre fatto. Nei momenti decisivi abbiamo preso dei gol da polli e questo dobbiamo assolutamente evitarlo, cercando di concedere ancora meno di quello che abbiamo fatto in queste partite. Credo tantissimo in questo gruppo e nel mio lavoro e non accetto la posizione che abbiamo oggi”.

Migliorare sui calci piazzati “Le gare si spesso si decidono sui calci piazzati – ha aggiunto il mister – e su questo dobbiamo migliorare. Siamo spesso dentro l’area avversaria, anche se non riusciamo a finalizzare tutto quello che produciamo. Bisogna essere anche più smaliziati in area di rigore, fino ad ora non abbiamo mai avuto un episodio dubbio a favore”.

Le parole di Santopadre “Il presidente deve fare quello che sente ed è giusto che esterni le sue valutazioni. Tra allenatore e presidente è utile capirsi e confrontarsi e da parte mia è giusto ascoltare e crescere. Le sue osservazioni le ho prese nel senso positivo, anche se questa squadra avrebbe meritato comunque di più di quello che ha ottenuto. La classifica, però, è questa ed è corretto che chi investe tutto se stesso in questa società esprima le sue idee. Credo tantissimo in questo gruppo e nel mio lavoro e non accetto la posizione che abbiamo oggi”.

Formazione “Non ci saranno sicuramente Mancini e Drolè, faremo ancora una seduta stasera e una domattina per cui avremo ancora tempo per valutare. In questi giorni i rientranti si sono allenati abbastanza bene ma dovremo ancora valutare la stanchezza e qualche problemino residuo soprattutto per Zapata e Buonaiuto.Domani è possibile vedere Nicastro, Bianchi, Di Carmine in campo, ma saranno questi ultimi allenamenti a sciogliere la prognosi.

Analisi Spal “La Spal è una squadra ben costruita e allenata. Hanno migliorato sul mercato un complesso già ben organizzato e non sarà una partita facile. Rispetto all’amichevole abbiamo fatto passi da gigante ma anche la Spal è migliorata avendo inserito tanti innesti nuovi che non c’erano quella sera. Ci arriviamo con la differenza di punti e con la tranquillità della Spal data dalla classifica e dal fatto di essere neopromossa. L’approccio alla gara non mi spaventa, con la Ternana c’era un po’ di pressione in più, a Chiavari abbiamo preso gol al primo episodio, ma eravamo partiti bene.  Sappiamo che dobbiamo rendere qualcosa alle squadre strutturate fisicamente, cerchiamo di compensare con la nostra agilità e tecnica, e dobbiamo imparare a tenere la partita sul binario delle nostre caratteristiche il più possibile per mascherare i nostri difetti.  Bisogna anche dire che tanti infortuni ci hanno privato degli esterni, anche per questo non abbiamo potuto dare continuità nell’affiatamento e avere uno sviluppo di gioco ancora migliore in attacco”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere