CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Grifo, con l’Entella pareggio a reti bianche al sapore di camomilla

Calcio Perugia Sport Extra EVIDENZA2 Città

Grifo, con l’Entella pareggio a reti bianche al sapore di camomilla

Alessandro Minestrini
Condividi

Un momento dell'incontro (foto Settonce)

Perugia (4-3-3): Brignoli, Fazzi, Gnahorè (18′ st Acampora), Monaco, Mustacchio, Dezi, Volta, Nicastro (18′ st Guberti), Di Chiara, Brighi, Forte (28′ st Di Carmine). A disp.: Elezaj, Ricci, Dossena, Belmonte, Del Prete, Terrani. All. Bucchi

Virtus Entella (4-3-1-2): Iacobucci, Filippini, Belli, Ceccareli, Troiano, Caputo, Palermo (38′ st Ardizzone), Tremolada (29′ st Ammari), Pellizze, Diaw (20′ st Mota), Moscati. A disp.: Paroni, Pecorini, Benedetti, Di Paola, Zaniolo, Sini. All. Breda

Arbitro: Illuzzi di Molfetta (Cangiano – Robilotta)

Note: 8.280 spettatori di cui 2.128 paganti. Ammonito Moscati, Ardizzone. Espulso Ammari per doppia ammonizione.

PERUGIA – Primo tempo abbastanza soporifero. A farla da padrone, oltre all’equilibrio, è stata la noia. Poche le note degne di cronaca avvenute nei primi 45′ di gioco. L’unico sussulto, il destro a giro sgangherato di Mustacchio al 10′, terminato troppo lontano dalla porta dei liguri. Al 31′ Diaw sembra volare verso l’area di rigore biancorossa, ma trova la ferma opposizione di Gnahorè, che sventa il tentativo ricevendo l’applauso del pubblico. Al 40′ primo vero brivido per i padroni di casa. Piccolo pasticcio davanti alla porta degli umbri. Brignoli c’è e scongiura il peggio. Al 45′, l’arbitro manda le due formazioni al riposo.

Nicastro durante l'incontro (foto Settonce)

Nicastro durante l’incontro (foto Settonce)

 

Ripresa Qualche sussulto in più al ritorno dai 15′ di pausa, ma lo spartito in sostanza non cambia e quelli suonati sono ritmi lenti e poco coinvolgenti. Al 5′ Nicastro viene servito alle perfezione in area. L’eroe del derby schiaccia perfettamente. La sfera sembra entrare in rete. Iacobucci è in stato di grazia, salva in corner compiendo una parata da cineteca. Al 9′ a provarci dalla distanza è Brighi. Il suo tiro finisce sui cartelloni pubblicitari alla sinistra del portiere biancazzurro. Al 18′ Bucchi effettua una doppia sostituzione; escono Nicastro e Gnahorè e al loro posto entrano in campo Guberti e Acampora. Nell’entella out Diaw e dentro Mota. Al 22′ Guberti crossa per Volta e Iacobucci è chiamato per la seconda volta a fare gli straordinari. Al 25′ il direttore di gara estrae il primo cartellino dell’incontro ammonendo l’ex Moscati. Al 27′ terza e ultima sostituzione per il Perugia. Il ritorno di Di Carmine dopo l’infortunio, viene salutato dai tifosi con un lungo applauso. A pochissimi minuti dal suo ingresso sul terreno di gioco, Ammari colleziona due gialli e viene espulso.

Le parole di Bucchi “Mi aspettavo una partita diversa – ha dichiarato il tecnico perugino in conferenza stampa – l’Entella è una squadra difficile da affrontare e quindi quello odierno non lo considero un passo indietro. Non siamo stati il solito Perugia. Siamo stati poco lucidi e poco bravi nella gestione della palla. D’altro canto, non abbiamo lasciato nulla agli avversari. Per questo quella di oggi la considero una prestazione positiva, anche se non mi ha soddisfatto”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere