CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Grifo, Bucchi carica: “A Frosinone per confermarci, senza paura”

Calcio Perugia Sport

Grifo, Bucchi carica: “A Frosinone per confermarci, senza paura”

Redazione sportiva
Condividi

PERUGIA – Le parti si sono invertite. Stavolta Christian Bucchi non svela più la formazione in anticipo come invece ha fatto il collega Carbone a Terni. Ma chi c’è e chi non c’è nella gara che domani pomeriggio vedrà il Perugia sfidare al Matusa il Frosinone è chiaro: “Non ci saranno Mancini, Zavan, Zapata e Drolè- dice il tecnico  –  Guberti è recuperato e sarà tra i convocati. Ho qualche dubbio di formazione visto che ho molti giocatori che si avvicinano alla condizione perfetta, come Acampora e Nicastro. Presto arriverà anche Drolè e ne sono felice. Giocherà Di Chiara anche se Chiosa si sta allenando bene. Non facciamo rivoluzioni ma ci sono un paio di situazioni ancora incerte.  Dezi contro la Spal l’ho tolto per una mezza lussazione alla spalla, ma questa settimana ha fatto lavoro differenziato per questo fastidio e sarà disponibile per domani: apprezzo questa volontà di esserci nonostante tutto”.

Dubbi e certezze. Bucchi dunque alle prese con i dubbi di formazione ma anche con la necessità di trovare la quadratura del cerchio di una squadra che solo lunedì sera ha trovato la prima vittoria: “Dobbiamo trovare il giusto mix per essere una squadra veramente forte – spiega – Abbiamo cominciato un percorso, speriamo di arrivare al traguardo il prima possibile Con questi giocatori che ho a disposizione, ho pensato di trovare un modulo che possa esaltare le loro caratteristiche. È chiaro che c’è un modulo che ci riesce meglio, con l’altro abbiamo fatto un po’ più di fatica. Poi ci sono situazioni contingenti che vanno valutate. Per domani ho molti dubbi, stiamo recuperando giocatori che sono importanti per la squadra. Siamo contenti di avere giocatori che stanno bene e cercherò di scegliere in base a quelli che sono gli uomini migliori. Sto cercando di dare continuità, ma ho qualche dubbio che mi porto dietro fino a domani mattina”.

Bucchi non si fida della squadra di Raimondo Marino: “E’la stessa squadra che due anni ha vinto il campionato e l’anno scorso fatto bene in A nonostante la retrocessione – dice –  Marino ha portato qualcosa di muovo, cerca la manovra, ma non ha perso le caratteristiche agonistiche. Noi stiamo crescendo e siamo alla ricerca dell’equilibrio.Ha un organico importante può fare benissimo in questa categoria. Ha una società forte alle spalle, ha le certe in regola per essere considerato un avversario difficilissimo”.

Senza paura. “Questo campionato ce l’ha detto- prosegue Bucchi – tutti possono vincere con tutti e ogni partita è dura e deve essere interpretata nel migliore dei modi. Sarà una partita difficile per entrambi, è difficile per il Perugia ma sarà difficile anche per il Frosinone. La vittoria sulla Spal ci ha dato una grande iniezione di fiducia, perché quando giochi bene e non vinci non è il massimo. Abbiamo voglia di continuare a raccogliere punti e giocare bene, ma i punti ti fanno vivere bene la settimana. Però non dobbiamo dimenticare il nostro percorso, perché quelle 5 partite ci hanno lasciato un segno, spero indelebile. Dobbiamo avere in mente il magone di quelle partite, per far meglio. Dobbiamo continuare a lavorare: lavorare bene e sprecare è frustante, lavorare bene e ottenere risultati è esaltante”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere