CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Grifo, 1-1 al Curi contro il Trapani: a Nicastro risponde Coronado

Calcio Perugia Sport Città

Grifo, 1-1 al Curi contro il Trapani: a Nicastro risponde Coronado

Alessandro Minestrini
Condividi

Lo striscione della curva nord per le popolazioni terremotate (foto Settonce)

Perugia (4-3-3): Rosati, Imparato (20′ st Del Prete), Acampora (28′ st Bianchi), Monaco, Guberti, Di Carmine, Volta, Zebli (12′ st Ricci), Nicastro, Di Chiara, Brighi. A disp.: Elezaj, Didiba, Ricci, Dezi, Chiosa, Del Prete, Buonaiuto, Drole. All. Bucchi

Trapani (3-4-2-1): Guerrieri, Pagliarulo, Scozzarella, Figliomeni, Petkovic, Fazio, Barillà (21′ st Coronado), Canotto, Colombatto (43′ st Ciaramitaro), Rizzato, Casasola. A disp.: Farelli, Daì, Legittimo, Nizzetto, Ciaramitaro, Citro, Ferretti, Visconti. All. Cosmi

Arbitro: Antonio Di Martino (Citro – Cecconi)

Reti: 39′ st Nicastro, 41′ st Coronado

Note: 9.696 spettatori di cui 3.544 paganti. Ammoniti Acampora (P), Canotto (T), Brighi (P), Figliomeni (T), Fazio (T), Monaco (P), Scozzarella (T)

PERUGIA – Finisce in parità la sfida tra il Perugia di Cristian Bucchi e il Trapani di Serse Cosmi. L’allenatore biancorosso era stato chiaro nella conferenza stampa pre-partita e così è stato, visto che i siciliani nella tana dei grifoni non hanno per nulla vestito i panni della vittima sacrificale, ma anzi, hanno dimostrato tenacia e testardaggine, dando vita così a un incontro vivace e per nulla scontato. Il risultato finale rispecchia perfettamente l’andamento dell’incontro:amaranto mai domi per lunga parte del primo tempo e grifoni infiammati al ritorno dagli spogliatoi. Decisivi gli ultimi minuti di partita. Nicastro sembra mettere l’ipoteca sull’incontro a 6′ minuti dal triplice fischio finale, ma appena terminati i festeggimenti è arrivata la beffa a opera degli uomini di Cosmi, che raggiungono i grifoni con Coronado.

Cronaca Ritmi abbastanza soft in avvio di gara. La prima emozione arriva al 4′. Imparato effettua un tiro-cros che attraversa tutto lo specchio della porta spengendosi sul fondo. Per buona parte della prima frazione, il Trapani fa sentire la propria voce. Al 7′ doppia occasione per i siciliani; Rizzato prova a mettere la palla in area, ma trova Volta a spazzare via. Passano pochi istanti e gli amaranto ci riprovano con Figliomeni. Il suo tiro a effetto finisce fuori. All’11’ cross basso di Canotto per Barillà, che è solo davanti alla porta. Rosati non si fa ingannare e manda la sfera in angolo. Il Perugia torna a farsi vedere al 14′. Nicastro da fuori ci prova di sinistro. Il tiro viene deviato dalla difesa trapanese e Guerrieri non ha nessun problema a catturare la palla. Brividi per i biancorossi al 17′. Canotto, sul filo del fuorigioco, incorna. Il pallone finisce out. Al 18′ è Barillà a colpire la palla in tuffo. Rosati cattura senza problemi. Finalmente il Grifo mette fine al predominio trapanase nel rettangolo verde con Acampora al 20′, ma il mancino dell’ex Spezia finisce per poco fuori. Ancora emozioni biancorosse al 33′. Guberti penetra da sinistra in area, prova a servire Di Carmine ma il tiro viene deviato. La palla sembra in rete, ma è solo un’illusione ottica. Bella azione dei grifoni anche al 35′. Di Carmine scambia con Nicastro, che prova a beffare la difesa dei siciliani, ma va troppo lungo e Guerrieri cattura a terra.

Ripresa Al 56′ buon cross di Di Chiara per Di Carmine, che però si conclude in un nulla di fatto. Passano circa 5′ e il Perugia ruggisce ancora. Ricci verticalizza per Di Carmine. Il bomber prova di sinistro cerca il promo palo ma il tiro finisce contro i cartelloni. Poco dopo Monaco commette fallo su Petkovic. Il direttore di gara lo sanziona lo giallo, e per questo salterà il prossimo incontro contro l’Ascoli. Al 65′ un boato accompagna il ritorno in campo di capitan Del Prete, subentrato a Imparato. E’ il 77′ quando Bianchi (entrato 5′ prima al posto di Acampora) porta i padroni di casa vicinissimi all’1-0. Di Chiara si fa beffe del proprio marcatore, serve il numero 9 biancorosso che colpisce di fronte, ma il pallone termina a lato della porta di Guerrieri. All’84 Nicastro svetta in area, incorna e mette a segno la rete del momentaneo vantaggio casalingo. La reazione degli amaranto non tarda, e una manciata di secondi dalla ripresa del gioco, agguantano il pareggio con Coronado.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere